Boxe, Fury: "Costruirò case per i senzatetto inglesi. Wilder? Vincerò"

Il pugile inglese dimostra ancora una volta di essere radicalmente cambiato, mostrando molto interesse anche per le tematiche sociali. Sabato il match con Wilder.

Boxe, Tyson Fury ai media day prima del match con Deontay Wilder Getty Images

143 condivisioni 1 commento

di

Share

Tyson Fury è pronto a disputare il match più importante della sua carriera. Il pugile inglese, rientrato nel giugno scorso dopo quasi tre anni di inattività forzata, affronterà Deontay Wilder sabato 1 dicembre, in una sfida tra imbattuti che restituirà la giusta luce alla categoria regina della grande boxe. Al termine del main event dello Staples Center di Los Angeles uno dei due sarà costretto ad aggiungere una prima tacca alla voce sconfitte, imprimendo con ancor più forza il proprio nome negli annali del pugilato del secondo decennio del ventunesimo secolo.

Fury che si è anche reso protagonista di un enorme cambiamento, sia a livello personale che fisico: dopo le querelle con UKAD e BBBofC - acronimi dell'agenzia anti-doping britannica e del board di controllo pugilistico del medesimo territorio -, The Gipsy King ha ripreso per mano la sua vita sportiva, scrollandosi di dosso gli eccessi che lo avevano contraddistinto fino ad allora e tirandosi a lucido prima di disputare due sfide che sono servite da antiruggine in vista del confronto con Wilder.

Difficile, ovviamente, tracciare un bilancio riguardo al nuovo Fury sulla base di quanto visto contro Sefer Seferi e Francesco Pianeta: troppo, infatti, il divario nella boxe rispetto agli avversari per comprendere effettivamente quali siano stati i miglioramenti nelle skills di Fury, che certamente si presenta fisicamente più asciutto rispetto al passato e con una forma mentis diversa. Intanto, però, il trentenne di Wythenshawe - Manchester - si è già dimostrato decisamente cambiato anche a livello di approccio alle cause sociali, come testimoniano le sue parole ai media day pre-Wilder vs Fury.

Quando tornerò a casa costruirò un paio di case per i senzatetto, e creerò anche dei fondi per alcolisti e tossicodipendenti. Avrei voluto farlo da sempre, ma stare qui in California mi ha dato una spinta in più, aprendomi gli occhi e mostrandomi cosa sta davvero accadendo nel mondo. Io sto nel centro di L.A., ma basta fare cinque minuti di strada e ti ritrovi con migliaia di senzatetto. Pensi di trovarti in un contesto da terzo mondo, ma in realtà parliamo di un momento di crisi che deve essere affrontato, perché sta accadendo in tutto il globo. Wilder? Sarò sincero, non sono qui per i soldi, ma per vincere. Non sono mai stato così in forma, così pronto in tutta la mia carriera. Voglio vincere, e sono sicuro al milione per cento che vincerò. Il mio tempo è arrivato.

Boxe, la conferenza di Wilder-FuryGetty Images
Boxe, Deontay Wilder e Tyson Fury si scambiano carinerie in conferenza stampa

Boxe, Fury, Wilder e Joshua: una poltrona per tre

Fury e Wilder che, intanto, si sono resi - come ampiamente pronosticabile - protagonisti di un face-off decisamente sopra le righe, con spintoni, insulti e trash talking vario che altro non fanno se non alzare l'hype in vista del match più importante dell'ultimo periodo.

Abbiamo rispolverato una metafora cinematografica, adattandola a nostra convenienza, per descrivere la situazione attuale dei pesi massimi pugilistici più importanti dell'ultimo triennio. Se Fury e Wilder, come già detto, si scontreranno portando uno dei due a perdere la propria imbattibilità, bisogna sottolineare come Anthony Joshua sia lì ad aspettare il vincente al varco. Il boxeur inglese, altro re dei massimi - nonché additato da molti come il più forte del trio - sarà con tutta probabilità il prossimo avversario di chi uscirà con le braccia alzate dall'arena di Los Angeles, mettendo così la parola fine su anni e anni di chiacchiere su chi fosse il più forte o il più adatto a raccogliere l'eredità dei più grandi pesi massimi della storia della boxe.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.