Formula 1, Charles Laclerc debutta in Ferrari: "Il sogno è realtà"

Charles Leclerc debutta ufficialmente sulla Ferrari nei test Pirelli di Formula 1 ad Abu Dhabi. Il monegasco chiude la seconda giornata con il miglior crono.

203 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sul circuito di Yas Marina di Abu Dhabi cala il sipario sulla stagione 2018 di Formula 1. Sono stati due giorni di test collettivi Pirelli per provare le mescole del prossimo anno e compararle con quelle utilizzate nel Mondiale appena terminato. Tanti giri e long run per i piloti chiamati a dare un feedback all'azienda italiana, che ha recentemente rinnovato la collaborazione con Liberty Media fino al 2023. La prima novità riguarda le nuove colorazioni degli pneumatici che si riducono a tre fisse: bianca, gialla e rossa, che andranno a identificare una gomma dura, una media e una soft. Le mescole, però, saranno in realtà cinque, in quanto diversificate a seconda delle caratteristiche di ciascun circuito (scompare la Supersoft).

La Ferrari ha chiuso al comando il primo giorno con Sebastian Vettel in 1’36”812 con hypersoft 2018, un tempo a due secondi dalla pole position conquistata sabato da Lewis Hamilton. Il tedesco ha messo a segno solo 67 giri per aver perso tempo ai box dopo il danneggiamento del fondo della sua monoposto. Sul podio immaginario Valtteri Bottas (1’37”231) utilizzando il “Compound 5”, ovvero la mescola hypersoft 2019. Terzo Lance Stroll al volante della Force India che ha ottenuto il terzo tempo assoluto (1’37”415 con hypersoft 2018).

La seconda giornata di test Pirelli ha visto il debutto ufficiale di Charles Leclerc al volante della Ferrari SF71H, nonostante durante la stagione abbia compiuto alcuni giri a Monza. Il monegasco ha elargito una prova autorevole impostando il miglior crono in 1'36"450, meglio di Sebastian Vettel, anche se bisogna puntualizzare che la pista stamane era più gommata. Alle sue spalle Pierre Gaslly (Red Bull) distaccato di 1'466" e Lance Strall (Force India) con un gap di oltre un secondo e mezzo. La prestazione di Charles Leclerc è dovutamente da prendere con le pinze, ma lascia già immaginare una stagione 2019 di Formula 1 ad alto tasso di adrenalina.

Charles Leclerc pilota Formula 1Getty Images

Formula 1, Charles Leclerc fa sognare la Ferrari del futuro

Nei due giorni di test Pirelli, con Lewis Hamilton assente per un evento promozionale in Spagna con il boss Mercedes Toto Wolff, è Charles Leclerc a recitare il ruolo di primo attore. Non ci sono punti da assegnare né trofei, ma sicuramente è un turbo per il morale del giovane pilota della Ferrari Academy. Una prestazione impeccabile, senza errori, protrattasi per 135 giri, anticipata da una grande attesa scandita anche dal premier Luigi Di Maio.

Charles Leclerc è il nuovo pilota della Ferrari - ha scritto sul suo profilo Instagram -. Oggi metterà piede per la prima volta in Ferrari e nella macchina. Ha 21 anni. Facciamogli tutti un in bocca al lupo!

Tra i primi a scendere in pista ha mostrato subito un ritmo più veloce degli altri, stampando nei primi 60 giri 1’36″559, limando il crono prima della pausa pranzo e tagliando un altro decimo in chiusura. Non poteva esserci inizio migliore per il 21enne monegasco che ha lasciato intendere di non voler ricoprire a priori il ruolo di secondo pilota.

Abbiamo portato a termine il nostro programma e siamo estremamente soddisfatti: tutto è andato secondo il nostro piano, ho aspettato questo momento per così tanto tempo, ho pensato che non sarebbe mai successo, ma oggi è diventato realtà. Certo che è stato emozionante, perché guidare una Ferrari è speciale e perché questo era un giorno che stavo aspettando... sono contento di questo e del lavoro che abbiamo fatto.

Un test importante non solo per familiarizzare con le gomme Pirelli 2019, ma anche con il team che già conosceva in buona parte, mentre la monoposto sarà sicuramente differente da quella impiegata qui ad Abu Dhabi. Adesso non resta che attendere il prossimo test di Barcellona in programma dal 18 al 21 febbraio.

Abbiamo superato tutto il nostro programma incentrato sui test comparativi tra gli pneumatici di quest'anno e del prossimo anno. Per me è stato importante perché ho anche conosciuto meglio la squadra, anche se alcuni non erano estranei a me, dato il mio tempo trascorso con la Ferrari Driver Academy. Nelle prossime settimane lavorerò per essere nella migliore forma possibile e per imparare da tutti nel team e dal mio compagno di squadra. Non vedo l'ora che inizi la prossima stagione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.