Calciomercato, Bayern Monaco su Mbappé. Hoeness: "Lo vorrei con noi"

Il presidente dei bavaresi sogna il grande acquisto: "Credo però che sia lui a non voler venire da noi". Ma poi parla anche del proprio addio.

522 condivisioni 0 commenti

di

Share

Alla fine si finisce sempre per parlare di calcio. A Monaco è stata organizzata una serata con diversi personaggi pubblici, con i quali il pubblico poteva discutere di economia. In realtà il biglietto per partecipare all'evento non costava poco (ben 660 euro), ma dalla serata sono emerse perfino notizie di calciomercato particolarmente interessanti.

Il presidente del Bayern Monaco Uli Hoeness, per esempio, ha parlato a cuore aperto, ammettendo di avere un sogno nel cassetto. Da anni si parla di un possibile addio di Robert Lewandowski. Lui, se il polacco dovesse effettivamente andare via, avrebbe un sostituto in mente. Uno dal valore indiscutibile.

Uli vorrebbe infatti riuscire a strappare Kylian Mbappé al PSG. L'attaccante campione del mondo in carica è il primo nome sulla lista del presidente dei bavaresi per quel che riguarda il calciomercato.

Mbappé è il giocatore dei miei sogni. Per lui farei follie, andrei oltre il limite economico. Ma sinceramente dubito che lui voglia venire da noi.

Mbappé sogno di calciomercato del Bayern MonacoGetty Images
Mbappé sogno di calciomercato del Bayern Monaco

Calciomercato, il Bayern Monaco sogna Mbappé. Mentre Hoeness pensa al ritiro

Difficile effettivamente pensare che il Bayern Monaco, che mai nella storia ha speso, sul calciomercato, più di 41,5 milioni per un giocatore (Tolisso) possa decidere di spendere cifre molto più alte per Mbappé. La filosofia societaria è un'altra, questo anche se il fatturato è fra i migliori al mondo.

Rummenigge e HoenessGetty Images
Rummenigge e Hoeness

Proprio per questo però il club viene spesso criticato. E proprio per questo Hoeness ammette che potrebbe presto smettere di ricoprire il ruolo di presidente del Bayern Monaco:

Farò questo lavoro altri 2-3 anni, poi voglio consegnare al mio successore un club con una cassa ricca. Poi con i soldi possono fare quel che vogliono. Il mio successore deve avere un lato umano e venire dal calcio. Non sarà facile individuarlo. Se sapessi già ora chi può prendere il mio posto smetterei già l'anno prossimo

Il suo mandato scade effettivamente nel 2019. Per quella data, se si dovesse individuare un sostituto, Hoeness potrebbe anche decidere di ritirarsi. Tante confidenze per una serata nella quale l'argomento principale doveva essere l'economia. Alla fine però, si finisce sempre per parlare di calcio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.