Superclasico, Boca Juniors v River Plate: il fallo di Passarella su Maradona

Si giocava alla Bombonera, nella partita valida per il Metropolitano 1981. Per il Pibe de Oro si trattava della prima volta da giocatore del Boca contro il River.

167 condivisioni 0 commenti

di

Share

Appassionante, teso, durissimo. Non esiste Superclasico che non presenti queste caratteristiche, figuriamoci cosa possa accadere se in palio tra Boca Juniors e River Plate c’è addirittura la Cosa Libertadores. Il doppio confronto che ci apprestiamo a vedere (10 e 24 di novembre alle ore 21 su DAZN) porta con sé una storia leggendaria, che nel corso degli anni ha dato vita di volta in volta a duelli sul campo e fuori.

Uno che ha fatto storia è stato quello tra Maradona e Daniel Passarella, rispettivamente con maglia degli Xeneizes e dei Millionarios. Era il Superclasico del 1981, l’unica stagione di Diego con il Boca Juniors, prima di essere portato in Europa dal Barcellona, salvo poi tornare a fine carriera tra il 1995 e il 1997.

In quell’anno però El Pibe de Oro riesce sempre a lasciare il segno nelle sue personali 4 sfide al River Plate, squadra che tra l’altro aveva provato a comprarlo dall’Argentinos Juniors, trovando però il suo rifiuto (d’altronde la famiglia di Diego aveva sempre tifato per il Boca). “El Diez” è infatti riuscito a segnare in tutti e quattro i Superclasicos giocati (5 gol complessivi), vincendone uno, pareggiandone due e perdendo in una circostanza. Così come lui è riuscito a lasciare il segno in questa sfida, però, allo stesso tempo anche Daniel Passarella, all’epoca arcigno difensore del River Plate, è riuscito a lasciarne un altro (seppur diverso) sulle sue ginocchia.

 Maradona con la maglia del Boca Juniors ha segnato 5 volte al River Plate nel SuperclasicoGetty Images
Superclasico, Diego Armando Maradona con la maglia del Boca Juniors ha segnato 5 volte al River Plate

Superclasico story, Boca-River Plate e il fallaccio di Passarella su Maradona

È il 10 aprile del 1981, alla Bombonera si gioca Boca-River Plate per il Metropolitano 1981. È il primo Superclasico in assoluto giocato da Diego Armando Maradona e i difensori dei Millionarios hanno deciso di riservargli delle “attenzioni particolari”. L’entrataccia di Passarella sulle sue ginocchia, a palla lontana anni luce ormai dai due giocatori, è entrata di diritto nella top ten degli episodi più duri della storia di questa sfida.

Diego aveva saltato secco il difensore, che in un misto tra frustrazione e desiderio di non lasciar andare via il suo diretto avversario, ha optato per la soluzione più estrema in quel momento.

A prescindere da quel trattamento riservato a Dieguito nelle sfide Boca-River Plate, l’ex difensore dell’Inter ha ottenuto il suo rispetto, come raccontato anni dopo dallo stesso Maradona:

Nonostante tutti i problemi che ci sono stati con lui, non posso ingannare me stesso. Passarella era un mostro. Leggeva alla perfezione dove sarebbe andata la palla, era cattivo. Aveva tutto quello che deve avere un "marcatore centrale". Un difensore completo.

Odi et amo allo stato puro, insomma. Perché il Superclasico è affascinante, teso e durissimo. Ma ciò non significa che non possa esserci (seppur in modo del tutto particolare) una sorta di rispetto tra gli antagonisti. Ah, un'ultima cosa per rendere ancora di più l'idea di che tipo di partita sia: per quel fallo Passarella si beccò solo l'ammonizione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.