Europa League, pagelle Betis-Milan: Suso ok, disastro Laxalt-Borini

Lo spagnolo ancora determinante per Gattuso, che perde il confronto diretto tra 3-5-2 ma nel secondo tempo riesce a riprenderla. Da dimenticare la prova dei due esterni.

137 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo la sconfitta rimediata a San Siro, il Milan vola a Siviglia per cercare di prendersi la rivincita su un Betis che si presenta da primo in classifica nel Gruppo F di Europa League. Gattuso deve fare ancora a meno di Higuain e insiste su Cutrone, vero trascinatore nelle ultime giornate, schierandolo in coppia con Suso nel suo 3-5-2.

Nel primo tempo, decisamente meglio il Betis: i padroni di casa sembrano essere più a loro agio con l'abito 3-5-2 e hanno la meglio su un Milan che non sembra neanche sceso in campo nei primi 20' di gioco. Il gol del vantaggio arriva al 12' grazie all'inserimento di Lo Celso, gli spagnoli hanno altre occasioni per il raddoppio ma i rossoneri riescono a restare a galla. La squadra di Gattuso si sveglia verso la metà dei primi 45' conquistando campo e coraggio, senza però rendersi veramente pericolosa in zona gol.

Il Milan nella ripresa entra in campo con un atteggiamento più arrembante e riesce a trovare il gol del pareggio grazie al solito Suso: scatto d'orgoglio rossonero e 1-1 a Siviglia che arriva dopo un primo tempo davvero complicato (e grazie a un salvataggio di Reina al minuto 87), come complicato resta anche il Gruppo F, vista la vittoria (a valanga) dell'Olympiakos sul Dudelange. Tutto ancora aperto in Europa League per il Milan, con il passaggio del turno comunque alla portata vista la differenza tecnica con i greci e con i lussemburghesi. Ma che fatica...

Europa League, il Milan non va oltre il pari a SivigliaGetty Images

Europa League, le pagelle di Betis-Milan

Real Betis (3-5-2): Pau Lopez 6; Mandi 6, Bartra 6.5, Feddal 6; Tello 6.5, Lo Celso 6.5, Carvalho 6.5, Canales 6, Junior 6.5; Sanabria 6 (74' Loren 6), Joaquin 6.5 67' Guardado 6). All. Setién 6.5

Milan (3-5-2): Reina 6.5; Musacchio 5.5 (83' Romagnoli s.v.), Zapata 5.5, Rodriguez 5.5; Borini 5, Kessie 5.5, Bakayoko 6, Çalhanoglu 5.5 (89' Bertolacci s.v.), Laxalt 5 (76' Abate 5.5); Suso 6.5, Cutrone 5.5. All. Gattuso 5.5

I migliori

Lo Celso 6.5

Sblocca il risultato con un inserimento perfetto e nel primo tempo fa impazzire i rossoneri dalla metà campo in su: prestazione ottima per Lo Celso, che segna, corre e si trova alla perfezione con i suoi compagni. Come in occasione del gol. Cala nella ripresa come tutto il Betis, mezzo voto in meno per aver concesso al Milan la punizione dalla quale è nato il gol di Suso.

Tello-Junior 6.5

Gli esterni del Betis hanno decisamente la meglio sugli esterni del Milan. E se le due squadre sono schierate col 3-5-2, vincere gli 1 vs 1 sulle fasce può risultare fondamentale. Junior passa più volte dal lato di Borini e in una di queste occasioni ha servito l'assist a Lo Celso, Tello dall'altra parte ha fatto impazzire Laxalt. 

Suso 6.5

Nel primo tempo non brilla particolarmente, poi nella ripresa la sua luce si riaccende e di conseguenza si accende tutto il Milan: prima un tiro salvato da Pau Lopez, poi la palla velenosa che entra in porta per il pareggio rossonero. Altra prova di sostanza per lo spagnolo.

I peggiori

Laxalt 5/Borini 5

Prestazioni disastrose per entrambi: poco utili in fase offensiva, quasi assenti in quella difensiva. Si sono impegnati tanto, è vero, ma hanno spesso corso a vuoto. (Stra)perdendo i duelli con i diretti avversari. 

Europa League, Laxalt ha perso il confronto con TelloGetty Images

Kessié-Calhanoglu 5.5

Un gigante che non giganteggia: l'onnipresente centrocampista ivoriano non offre la migliore delle prestazioni, spesso è nervoso e non incide, neanche fisicamente. Partita incolore. Discorso simile per il turco: un mago che non fa magie. Calhanoglu inizia a mancare da troppo tempo per questo Milan...

Gli allenatori

Setién 6.5

Riesce ad imbrigliare il Milan per buona parte del primo tempo, chiudendo in vantaggio e resistendo per un'ora. Poi il suo Betis cala anche dal punto di vista fisico, ma nonostante questo evita la sconfitta e si tiene stretto l'ottimo primo posto del Gruppo F di Europa League.

Gattuso 5.5

Nel primo tempo perde la lotta fra moduli con Setién e non riesce a far rendere al massimo il suo Milan (che, va detto, continua a dover far fronte a diversi infortuni pesanti). Nella ripresa i suoi tornano in campo con un piglio diverso e centrano il pari. A due giornate dal termine dalla fase a gironi, però, il Milan di Gattuso non è ancora sicuro del passaggio del turno in un gruppo che avrebbe dovuto dominare. Non benissimo, considerando anche che il rischio-secondo posto, adesso, è davvero concreto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.