Champions League, Sterling calcia il terreno: l'arbitro assegna il rigore

Al 24' del match tra Manchester City e Shakhtar Donetsk, l'arbitro Kassai ha assegnato un rigore inesistente agli inglesl. Guardiola nel post-partita: "Ci siamo accorti subito che non era fallo".

1k condivisioni 0 commenti

Share

C'è chi lo ha già definito il rigore più assurdo nella storia della Champions League. Al minuto 24 di Manchester City-Shakhtar Donetsk, sul risultato di 1-0 per i Citizens, Sterling è entrato in area, ha calciato il terreno invece del pallone ed è caduto a terra. Matvienko non lo ha toccato neanche lontanamente, eppure l'arbitro Kassai ha concesso un rigore incredibile. 

Una svista clamorosa che ha penalizzato la squadra di Fonseca e che la presenza della VAR (sarà introdotta nella prossima edizione della Champions) avrebbe sicuramente evitato. Dal dischetto è poi andato Gabriel Jesus che ha firmato il 2-0. La partita finirà addirittura 6-0 per il Man City in virtù dei gol segnati da Sterling, Gabriel Jesus (tripletta) e Mahrez.

Nel post-partita Guardiola ha commentato così l'episodio:

Ci siamo accorti subito che non era rigore. Sì, avrebbe potuto dire che si era buttato a terra, ma nel campionato scorso non mi sembra che Milner del Liverpool abbia detto che il gol al 44' era regolare. Non vogliamo fare gol irregolari, ma Sterling non si è accorto di quello che è successo. Voleva fare un pallonetto ed è inciampato

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.