Champions League, Di Francesco: “Bene il risultato, non la gestione”

Il tecnico della Roma parla dopo il match vinto in casa del CSKA Mosca, ma non è soddisfatto fino in fondo.

Champions League Di Francesco dopo CSKA-Roma Getty Images

73 condivisioni 0 commenti

di

Share

La Roma è a un passo dalla qualificazione agli ottavi di finale di Champions League e stasera ha ottenuto una bella vittoria in trasferta, in casa del CSKA Mosca, ma il successo per 2-1 non soddisfa pienamente Eusebio Di Francesco, che ha sofferto troppo negli ultimi minuti per dare un giudizio completamente positivo alla prestazione dei suoi giocatori.

A sentir parlare il tecnico giallorosso sembra quasi che la sua squadra sia nei guai, invece in Champions League, dopo la vittoria di oggi, è messa benissimo, anche i più scaramantici sanno che il passaggio del turno è praticamente archiviato, ma l’allenatore, come è giusto che sia, guarda alla qualità del gioco offerto e soprattutto all’incapacità dei suoi ragazzi di chiudere presto la partita, evitando non solo inutili sofferenze a lui e ai tifosi, ma anche, e soprattutto, di rischiare di prendere un gol che comprometta il risultato.

Ma proprio il risultato (e lo ammette anche Di Francesco) è quello che conta di più in questa fase e fortunatamente per i romanisti è positivo, tanto che ora, per la matematica qualificazione, manca praticamente un solo punto da raccogliere nei match con Real Madrid e Viktoria Plzen, ma in realtà potrebbe non servire neanche quello se il CSKA non fa 6 punti nelle ultime due partite. Insomma, in Champions la Roma può rilassarsi, ma Di Francesco ha commentato la gara di oggi anche in ottica campionato.

Champions League, Di Francesco: "Non voglio che si scherzi troppo"

L’allenatore della Roma, infatti, si è detto “positivo ma arrabbiato” al termine del match contro il CSKA Mosca, perché pretende dai suoi che attraverso partite come questa arrivi la crescita anche in campionato. Non ha usato mezzi termini Di Francesco e ha detto che dalla sua squadra pretende di più.

In particolare non gli è piaciuto come i suoi hanno gestito la ricerca del terzo gol e non ha sopportato il fatto che abbiano rischiato di prendere gol sulle palle “buttate”. Secondo Di Francesco la squadra deve cercare di più la verticalità e ha aggiunto “non voglio che si scherzi troppo”, per far capire che bisogna restare concentrati fino all’ultimo, anche se l’avversario è rimasto in dieci.

Vediamo il risultato che è veramente importante, potevamo gestire meglio la partita quando loro sono rimasti in dieci. Ci accontentiamo del risultato ma le partite si devono chiudere perché poi un episodio può compromettere quello che di buono è stato fatto.

Di Francesco e il giudizio sui singoli

Di Francesco commenta prestazione di Dzeko in CSKA Mosca-Roma 1-2Getty Images

Al coach della Roma dopo la partita è stato ovviamente chiesto un giudizio su Edin Dzeko, che oggi è stato un po’ deludente, e Di Francesco ha risposto che è stato in partita più nel secondo che nel primo tempo. Nella ripresa ha aiutato la squadra e si è fatto vedere su palloni importanti, ma ha bisogno di essere servito di più, perché “vive di gol per trovare entusiasmo”. L’allenatore rimprovera ai suoi di fare dei tiri che dovrebbero essere assist e dunque mettono in difficoltà le punte, ma li vuole archiviare come errori di gioventù che man mano, con l’esperienza, svaniranno.

Chi invece merita un plauso è certamente Kluivert, uno dei migliori in campo, anche se Di Francesco ha modo di trovare qualche difetto anche alla sua prestazione:

È stato vivo, è stato in partita. Nel finale poteva fare delle scelte migliori, ma ricordiamo che è un ’99 e gli concediamo qualche errore. Ha fatto tante cose interessanti per la squadra.

Per quanto riguarda il centrocampo, Di Francesco ha fatto notare che Cristante ha fatto più fatica all’inizio della stagione, ma adesso sta entrando nei meccanismi di gioco. Le pecche del reparto centrale sono invece dovute al fatto che spesso la squadra si fa sorprendere alle spalle dei mediani e anche nel match di oggi avrebbe voluto vedere i suoi più rapidi nel recuperare le palle tra le linee. Tutti questi appunti serviranno subito per le partite da giocare in campionato, infatti Di Francesco ha fatto capire di essere già al match di domenica contro la Sampdoria:

Domenica abbiamo subito una partita e dobbiamo essere bravi a recuperare energie. Ricambierò qualcosa in formazione per avere forze fresche, loro sono pericolosi vanno in verticale e palleggiano bene.

CSKA Mosca-Roma 1-2, il commento dei giocatori

Tra i giocatori giallorossi che si sono presentati davanti ai giornalisti al termine del match di Champions League contro il CSKA c’è stato Steven Nzonzi, che si è detto soddisfatto della vittoria, perché oggi era quello che contava e non era facile raggiungerla.

Sulla fase della partita in cui i padroni di casa sono tornati a controllare il gioco e hanno trovato il pareggio, Nzonzi ha detto che effettivamente a inizio ripresa la Roma ha un po’ sofferto, i russi hanno trovato il pareggio, ma poi, ha aggiunto, "siamo stati bravi a tornare in vantaggio" e ha concluso che quello che serve è essere "regolari e costanti per tutta la gara". Nzonzi ha sottolineato che la squadra giallorossa può certamente fare meglio nella fase di gestione, come pretende il suo allenatore, ma ha evidenziato il fatto che certamente lui e i suoi compagni stanno migliorando e stanno dimostrando una solidità difensiva confortante per il prosieguo della stagione.

Altri commenti da parte dei giocatori della Roma sono arrivati sui social, quando ancora erano negli spogliatoi. Kostas Manolas ha parlato di una “grande vittoria” e “un passo avanti per la qualificazione”, mentre Alessandro Florenzi ha sottolineato che “bisognava vincere e lo abbiamo fatto” e si è complimentato con i suoi compagni.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.