Champions League, il sorriso di Buffon a Insigne: "Ma ridevo solo io"

Simpatico siparietto nella partita tra il Napoli e il Paris Saint-Germain: i due azzurri si sono ritrovati l'uno di fronte all'altro dagli undici metri.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Dalle sfide in Serie A da avversari a quelle in allenamento con la Nazionale da compagni da squadra. I destini di Gianluigi Buffon e Lorenzo Insigne si sono incrociati parecchie volte nel corso delle loro carriere, ma questa volta in Champions League è stato un po' diverso.

Il portiere è tornato per la prima volta in Italia da giocatore del Paris Saint-Germain e lo ha fatto al San Paolo, nella casa di "Lorenzinho".

E il destino, dopo averli messi l'uno di fronte all'altro nel girone di Champions League, ha voluto regalare loro anche un altro "scherzetto", quello del tiro dagli undici metri in favore degli azzurri, in quel momento sotto per via del gol di Bernat. Dal dischetto si è presentato lui, Insigne, lo specialista del Napoli. E in porta ad aspettarlo c'era proprio Buffon, che non è riuscito a mascherare le sue emozioni.

Champions League, Buffon e il sorriso a Insigne

L'inquadratura televisiva ha mostrato infatti il portiere del Psg sorridere, cercando lo sguardo del suo amico pronto a calciare. Un ghigno che però, come spiegato dallo stesso Buffon successivamente ai microfoni di SkySport, stavolta non ha trovato la complicità dell'attaccante napoletano: 

Ridevo solo io, lui pensava ad altro. Aveva altro a cui pensare.

Lo ha ammesso candidamente. E oggettivamente era inevitabile che fosse così. Buffon dall'altro dei suoi 40 anni ha più esperienza, ha vinto tutto quello che c'era da vincere e sa gestire meglio emozioni e tensione.

Insigne invece ha cercato in ogni modo di rimanere concentrato e focalizzato sull'obiettivo, per non fallire dal dischetto e regalare al Napoli il gol dell'1-1. È riuscito a rimanere di ghiaccio e raggiungere il suo obiettivo, il sorrisetto dell'amico non gli ha fatto perdere la concentrazione. E alla fine della partita di Champions League, stemperata un po' la tensione della gara, sicuramente a sorridere saranno stati entrambi. Non solo il portiere del Paris Saint-Germain.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.