Calciomercato, Ibrahimovic: "Volevo restare al Milan, mi hanno ceduto"

In un passaggio della sua ultima autobiografia "Io sono il calcio", Zlatan racconta i momenti che precedettero il suo trasferimento al Paris Saint-Germain.

321 condivisioni 0 commenti

di

Share

Proprio nei giorni in cui si parla di un possibile ritorno al Milan di Zlatan Ibrahimovic nella sessione di calciomercato invernale, la stella svedese dei Los Angeles Galaxy torna a parlare del momento in cui aveva lasciato il club rossonero per trasferirsi al Paris Saint-Germain. Lo fa nella sua nuova autobiografia, la seconda dopo "Io, Ibra".

E stavolta il titolo scelto è ancora più narcisistico del primo, molto più in linea con il personaggio: "Io sono il calcio".

In questo secondo libro Ibrahimovic non nasconde minimamente il fatto che a quel tempo (era l'estate 2012) fece di tutto pur di restare a vestire la maglia rossonera e scongiurare il passaggio al Psg. 

Galliani mi ha detto: 'Non preoccuparti Zlatan, non ti venderemo". Qualche settimana dopo ero nella mia casa di Vaxholm, ho fatto un giro in moto d'acqua e poi ho visto cinque chiamate perse di Mino.

Zlatan Ibrahimovic può tornare a vestire la maglia del Milan nel prossimo calciomercatoGetty Images
Calciomercato, Zlatan Ibrahimovic può tornare a vestire la maglia del Milan

Calciomercato, Ibrahimovic e l'addio al Milan

Inizia così il ricordo di questo retroscena di calciomercato, che entra ancora di più nel dettaglio con il racconto di Zlatan:

Diceva: "Raiola chiede di incontrare Ibra il prima possibile, ma preferisce sistemare al telefono". '"Ok" ho risposto. "Leonardo ti chiamerà". Leonardo? Quale Leonardo? Poi ho immediatamente realizzato, mi ha parlato di Leonardo, il ds del Psg.

Nel caso di Ibrahimovic non si trattava di domande provocatorie fatte apposta sullo stile del presidente Ferrero. No, lui veramente non era riuscito a ricollegare subito tutto, in quanto convinto di restare al Milan, come cercò di spiegare al suo manager:

Ho risposto a Mino: "Senti, non risponderò a questa chiamata, Galliani mi ha confermato che non mi venderà". Mino mi ha semplicemente detto: "Lo so, ma ti hanno già venduto". Quando parlai con Mino quell'estate, gli dissi che volevo renderla difficile al Psg. Volevo mantenere lo stipendio che avevo al Milan, aspettandomi che loro dicessero: "Amico stai esagerando, chiedi troppo".

Ibrahimovic passò al Psg nel calciomercato estivo del 2012Getty Images
Calciomercato, Ibrahimovic passò al Psg nell'estate 2012

La risposta del Paris Saint-Germain

Come sappiamo non è andata proprio così ed è lo stesso Ibrahimovic a raccontare quali siano stati i successivi sviluppi di calciomercato:

Volevo farli ritirare, così ho detto a Mino di scrivere tutto quello che volevo. Ho elencato tutti i miei desideri e quando ho finito, ho detto ad Elena che non avrebbero mai accettato, era impossibile. Dopo solo venti minuti Mino mi ha richiamato dicendo: "Hai tutto quello che hai chiesto". Non c'era modo di tornare indietro e ho risposto: "Ok, prepara tutto". Sono un uomo di parola, quando dico qualcosa lo faccio.

Detto, fatto. Zlatan quell'estate passò dal Milan al Psg, anche se in realtà non avrebbe voluto. Ma tra pochi mesi, forse, potrebbe rimettere le cose a posto e chiudere il cerchio. Si vedrà.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.