Salah come Cristiano Ronaldo: anche l'egiziano ha la sua statua

L'attaccante del Liverpool ha ispirato uno scultore egiziano che gli ha voluto dedicare un'opera d'arte.

320 condivisioni 0 commenti

di

Share

Eroe una volta, eroe per sempre. Mohamed Salah in questa stagione non sta riuscendo a confermare i numeri della scorsa annata. Nelle prime 11 partite della Premier League 2017-18 aveva segnato 7 gol (realizzando poi una doppietta nella gara successiva), quest'anno è a quota 5. Per pareggiare il conto, nella prossima di campionato dovrebbe quindi segnare una quaterna. Difficile. Anche in Champions League le cose vanno leggermente peggio: 3 gol nelle prime 3 partite del girone l'anno scorso, 2 ora. Con un particolare da non sottovalutare: è rimasto a secco sia con il PSG che con il Napoli.

Un caso? Forse no, perché anche in Premier League Salah non riesce a segnare contro le grandi: zero gol con Chelsea (incontrato due volte in stagione, coppa compresa), Arsenal, Manchester City e Tottenham. In sette partite contro le grandi in questa stagione l'egiziano non l'ha mai buttata dentro.

Anche da questo punto di vista le cose andavano meglio l'anno scorso, quando, a questo punto della stagione, Salah aveva segnato a Siviglia, Tottenham e Arsenal, realizzando tre reti in cinque confronti contro squadre di alta classifica. Non segna solo meno, fa anche gol meno pesanti.

Salah esulta dopo un gol del LiverpoolGetty Images
Salah esulta dopo un gol del Liverpool

Salah come Cristiano Ronaldo: anche lui ha la sua statua

Eppure, nonostante tutto, Salah non è in discussione. E non lo è nemmeno l'amore che i tifosi provano per lui. In Egitto (ha riportato la nazionale ai Mondiali dopo 28 anni di assenza), proprio come succede a Liverpool, Momo è ancora amatissimo. Non un caso quindi se a Sharm el Sheikh lo scultore Mai Abdel Allah gli abbia dedicato una scultura che proprio in questi giorni è stata esposta al World Youth Forum.

La statua di Salah, riccioluta come lui, è sorridente e ha le braccia aperte, nella classica posa che l'egiziano assume dopo i gol. Un onore per pochi campioni. Nel 2017 l'artista portoghese José Antonio Navarro Arteaga realizzò per esempio una statua per Cristiano Ronaldo: la scultura venne perfino presentata al Real Madrid Museum dal leggendario Emilio Butragueno. Ma d'altronde, se si diventa eroi, lo si resta per sempre.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.