Real Madrid, si va avanti con Adidas: i dettagli del maxi accordo

Il club di Florentino Perez sta per rinnovare il proprio contratto con il marchio tedesco: accordo di 10 anni che porterà nelle casse dei blancos più di un miliardo di euro.

942 condivisioni 0 commenti

di

Share

A nessuno è sfuggita la crisi sportiva del Real Madrid. Inizio di stagione povero di gioco e di risultati, con la sconfitta nel Clasico (5-1) costata la panchina a Lopetegui. Tuttavia, la situazione commerciale del club è più florida che mai, come dimostrato dai brillanti risultati dell'anno finanziario 2017/18 approvato due settimane fa nell'assemblea generale. Reddito operativo da record: 751 milioni, +11% rispetto all'anno precedente.

Motore trainante è l'area commerciale, cresciuta del 16% attestandosi a 297 milioni. E le previsioni del club indicano che quest'anno si potrebbe arrivare fino a 305 milioni. Gli accordi di sponsorizzazione e licenza, fiore all'occhiello della società, contribuiscono al fiorente business del Real Madrid, con 239,68 milioni e una crescita del 18,2%.

Quando nell'ultima assemblea, tenutasi a fine settembre, si è parlato di rimodernare il Santiago Bernabéu - costo dell'opera intorno ai 575 milioni di euro - Florentino Perez aveva un asso nella manica da giocare. Il nuovo accordo di sponsorizzazione con uno dei due principali sponsor, l'Adidas. Sul tavolo c'è un mega contratto pronto per essere firmato, che consentirà un'entrata fissa di 1.100 milioni nei prossimi 10 anni, dal 2020 al 2030.

Real Madrid e Adidas: i dettagli del maxi accordo

Facendo dei rapidi calcoli: l'importo annuale garantito sarà di 110 milioni, con una parte variabile dovuta al merchandising. Più di quanto la Nike paghi a tutte le squadre di NBA messe insieme: l'accordo di sponsorizzazione per i prossimi 8 anni prevede infatti un'entrata di 125 milioni di dollari per le 21 squadre. La stessa cifra che Adidas investe unicamente sul Real Madrid.

È dal 1998 che il marchio tedesco è legato indissolubilmente al nome del Real Madrid. Anche se la prima volta fu dal 1981 al 1986. Prima del ritorno all'Adidas, i blancos hanno avuto solo altri due sponsor tecnici: Hummel (1987-93) e Kelme (1994-98). Adesso è arrivato il momento di rinnovare il proprio contratto, con una durata di 10 anni. Le trattative per arrivare a sottoscrivere questo accordo sono state lunghe e difficili. Ma i risultati ottenuti dal Real in questi stagioni (quattro Champions League negli ultimi cinque anni), hanno giocato a favore delle pretese dei blancos.

Porre il proprio marchio sulla maglia che vanta 13 Coppe dei Campioni ha un prezzo e Adidas ha accettato di pagarlo. Una scelta che spegne le velleità dei marchi Nike e Under Armour, che si sarebbero inserite nelle trattative qualora il Real avesse rotto il legame con l'azienda tedesca. Quando questo accordo sarà ufficiale, il club spagnolo detronizzerà i concorrenti del Manchester United (85 milioni) e del Barcellona (83 milioni), sponsorizzate rispettivamente da Adidas e Nike.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.