Premier League, Sarri su Morata: "Grande potenziale, ma mentalmente fragile"

Il Chelsea vince ancora in Premier grazie alla doppietta dello spagnolo contro il Crystal Palace, ma il tecnico italiano vuole di più: "Deve crescere e migliorare ancora".

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Chelsea di Maurizio Sarri vola con Alvaro Morata. Che strano il calcio: l’attaccante spagnolo, dopo un inizio stagione balbettante, sembrava già ai margini. Di lui si parlava di addio, con Napoli e Juventus interessate. Poi l’exploit in poche settimane: quattro reti nelle ultime 4 giornate. Decisivo.

In totale sono 5 i gol di Alvaro in dieci presenze di Premier League, 6 complessivi. La doppietta con il Crystal Palace ha permesso ai Blues di rimanere secondi sulla scia del super Manchester City di Guardiola. Una seconda piazza da condividere con il Liverpool.

Eppure Sarri non è contento: vuole ancora di più da Morata, bravo a segnare, certo, ma deve crescere. E guai a fare paragoni azzardati con uno che ha fatto la storia a Stamford Bridge come Didier Drogba.

Sarri poco felice di Morata nonostante la doppiettaGetty Images
Sarri poco felice di Morata dopo i due gol al Crystal Palace

Premier Leahue, Chelsea: Sarri sprona Morata

Chelsea a -2 dal Manchester City e a pari merito con il Liverpool. Va forte la squadra di Maurizio Sarri, ancora imbattuta in Premier League: 8 vittorie e 3 pareggi. Il trionfo sul Crystal Palace per 3-1 porta la firma di Morata (doppietta) e di Pedro. L’attaccante ex Juventus si è ripreso dopo un periodo difficile. Il tecnico italiano però, nonostante le ottime prestazioni, non si accontenta: 

Alvaro deve pensare e giocare per i suoi compagni senza avere l’ossessione del gol. Dal punto di vista mentale è un po’ fragile, ma è giovane, credo fortemente nei suoi mezzi. Può migliorare ancora, ha un grande potenziale fisico e tecnico

Bastone e carota. Senza esagerare. Quando davanti ai microfoni della BBC gli chiedono se il paragone con Drogba possa reggere, Sarri risponde:

Didier è stato uno dei migliori giocatori al mondo per 15 anni. Morata è veloce sui 40 metri, non nei primi passi. È forte, ma non come Drogba. Lui è un po’ troppo

Morata, arrivato al Chelsea per circa 65 milioni di euro dal Real Madrid nell’estate del 2017, vuole consacrarsi definitivamente. Con Sarri può farlo. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.