Champions League, Spalletti: "Col Barça? Pressing alto e giochiamola"

Nella conferenza della vigilia il tecnico non cancella i dubbi su Nainggolan e spera di incontrare Messi. Keita e Borja Valero: "Partita difficile ma possiamo batterli".

197 condivisioni 0 commenti

di

Share

A parlare di aggredire il Barcellona col pressing e fare possesso palla rischi di passare per presuntuoso o quanto meno per incauto e irrispettoso. Sarebbe un po' come provare a sfilare la bacchetta da direttore d'orchestra a Riccardo Muti o una Champions League dalla bacheca di Cristiano Ronaldo.

Ma Luciano Spalletti non ha di queste paure. Lui i Blaugrana se li è studiati per benino e qualche piccola crepa l'ha scovata. Nell'unica loro sconfitta della stagione, per esempio, quella contro il Leganes, i rivali riuscirono ad avere la meglio grazie ad alcuni accorgimenti che lui punta a replicare: pressing e palle rubate, passaggi lunghi e filtranti a scavalcare il muro umano che ti si materializza davanti in un istante e soprattutto precisione chirurgica nelle conclusioni: il Barça concede poco, tocca ottimizzare le risorse.

Chiaro che poi, nella conferenza stampa di presentazione alla vigilia di Inter-Barcellona, match valido per il quarto turno della fase a gironi della Champions League, il tecnico nerazzurro cerchi di svelare il meno possibile di quelli che possono essere i suoi progetti.

Champions League: Spalletti Intergetty

Champions League, Spalletti: "Pressing alto e giochiamola"

Anche perché, come ammette Spalletti, il Barcellona è il livello più alto della difficoltà che possa capitare in questo momento alla sua squadra e ancora più alto sarà se schiererà Messi. Ma l'Inter deve dimostrare di saper giocare contro tutti, una cosa che all'andata non le riuscì:

Non siamo riusciti a tenere palla per il tempo necessario una volta riconquistata: domani dovremo essere più bravi. Dipende dal tipo di pressione che si porta: quando la palla ce l'ha il portiere loro, si deve andare in avanti. A loro non piace che il pallone ce l'abbiano gli avversari, lo vanno subito a strappare. Ci vorranno qualità elevate di palleggio e di personalità.

Spallettigetty

Cautela su Nainggolan. E su Rafinha...

Ecco l'indicazione, dunque: pressing alto per non lasciarli giocare come piace a loro, con più aggressività da parte di attaccanti e centrocampisti, ma qui tanto dipende anche dal grande assente nerazzurro nel match d'andata, Nainggolan:

Andrà valutato bene nell'allenamento di oggi. Ma se giocherà potrà farlo anche da mediano, perché lui sa farlo. 

Il belga è rientrato, con gol, negli ultimi minuti contro il Genoa ed è fra i convocati, come Messi che, per usare le parole di Spalletti, sarebbe la ciliegina sulla torta, e poco importa che per Luis Suarez, regista della grande Inter di Herrera, il Barça giochi meglio senza di lui. Comunque, Pulce o non Pulce, il tecnico dell'Inter, che non firmerebbe per il pareggio, vuole una prestazione di personalità in Champions League dopo quelle del campionato:

Certo, perché l'Inter è in crescita continua, secondo me stiamo facendo meglio dello scorso anno pur con quattro punti in meno, perché c'è stato un livellamento in alto in Serie A. Rafinha? Lui è stato molto importante per noi, ma c'erano delle scadenze e dei prezzi e noi quest'operazione non potevamo farla. È spettacolare, lo riallenerei volentieri.

Le parole di Keita e Borja Valero

E personalità è il mantra anche di Keita - "Se ci mettiamo tutti insieme possiamo fare un grande match" - ma pure di Borja Valero che hanno parlato prima di Spalletti:

Il Barcellona è chiaramente favorito e non sarà facile, ma credo che possiamo batterli, a patto di gestire meglio la palla, anche se poi noi abbiamo un'altra arma nel contropiede.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.