Calciomercato Inter: Chiesa, Benassi e Barella per i nerazzurri

Con la nuova presidenza Zhang si vuole cambiare registro: il primo obiettivo è creare una squadra con una forte identità italiana, comprando calciatori giovani già messi nel mirino da tempo.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

L’Inter solo da poche settimane è completamente nelle mani di Suning e questo cambia definitivamente le prospettive della squadra nerazzurra. A giugno 2016 Thorir aveva venduto il 68,55% delle azioni ai cinesi di Suning, ma solo qualche settimana fa l’ex presidente indonesiano ha ceduto anche il restante 31,05% (incassando circa 200 milioni di euro, registrando una plusvalenza di circa 157 milioni) e Steven Zhang, figlio del magnate Jindong, è ufficialmente presidente della società dal 26 ottobre.

Questa definitivo cambiamento fa saltare delle gerarchie e ne riafferma altre. Fin da subito potrebbe sentire scricchiolare la poltrona di Direttore sportivo Pietro Ausilio e un’importanza ancora maggiore rispetto a quella attuale potrebbe avere invece Javier Zanetti, consigliere numero uno di Zhang nel momento del suo arrivo in Italia, il quale ha anche idee molto precise per quel che riguarda la società e la squadra.

Se nei quadri dirigenziali qualcosa potrebbe cambiare anche a breve, con un Marotta libero dalla Juventus che fa gola ai nerazzurri, le indicazioni principali di Zanetti riguardano soprattutto il campo e i calciatori che potrebbero fare il bene dell’Inter. L’acquisto di Nainggolan, che in poche settimane è diventato il cuore della squadra e un elemento fondamentale per l’intero assetto, dimostra come acquistare in Italia crea diversi effetti benefici, primo fra tutti l’annullamento della fase di ambientamento che in una squadra come quella interista si porta dietro strascichi sempre gravi. L’obiettivo del prossimo calciomercato interista è già fissato: comprare calciatori giovani e italiani, per poter sferrare l’attacco al potere juventino dopo tanti anni di magra.

Steven Zhang vuole cambiare fin da subito l'Inter comprando calciatori giovani e italianiGetty Images
Nel prossimo calciomercato la strategia di Steven Zhang e dell'Inter è chiara: comprare giovane e italiano.

Il calciomercato dell’Inter si muove: Benassi, Chiesa, Cragno e Barella i primi obiettivi

L’Inter non è stata a guardare in questi due anni in cui i cinesi della Suning sono entrati nel mondo del calcio, ma ora che anche la presidenza è stata affidata a Steven Zhang, si vuole fare il passo successivo, aggredendo in primo luogo il campionato italiano, dove la Juventus ha imposto la sua legge ormai da sette anni.

Per farlo i più stretti collaboratori di Zhang hanno una ricetta molto precisa: comprare calciatori che già conoscono il nostro campionato e possano creare un effetto-Nainggolan, ovvero un accelerato miglioramento della squadra in un periodo di tempo molto breve. Lo stesso acquisto di Politano nel calciomercato scorso è un chiaro esempio del come comprare giovane e italiano abbia effetti rapidi e molto benefici sull’intera squadra.

Tra i tanti nomi che iniziano a girare, già in porta si muove qualcosa. Handanovic è ancora una sicurezza, ha 34 anni e per un portiere non sono troppi, ma blindare il futuro è importante. Il portiere più seguito in questo momento è Alessio Cragno, 10 anni più giovane di Handanovic e continuo come pochi altri giovani portieri con il Cagliari ormai da due stagioni.

Marco Benassi è di scuola Inter, vincitore della prima NextGen SeriesGetty Images
Marco Benassi è il primo nome della lista per il prossimo calciomercato dell'Inter

In difesa il giovane italiano c’è già, Alessandro Bastoni, preso dall’Atalanta e quest’anno in prestito al Parma. Probabile un addio a fine stagione di Miranda, per lasciare più spazio al talento italiano dietro ai due titolari, De Vrij e Skriniar. Insieme a questi tre, possibile che l’Inter ritorni ancora una volta a Bergamo per acquistare un altro giovane difensore di scuola Atalanta, di tre anni più “anziano” di Bastoni e più pronto per giocare subito da titolare aggiunto nell’Inter, Gianluca Mancini.

Sulle fasce in difesa l’idea di far tornare finalmente alla base Federico Dimarco c’è, ma si segue anche Biraghi della Fiorentina, il quale sta crescendo partita dopo partita in maniera esponenziale. Sempre dalla Fiorentina, per il centrocampo il calciatore messo nel mirino è Marco Benassi, cresciuto a Milano e vincitore della prima edizione della NextGen Series con Stramaccioni in panchina. Nel prossimo calciomercato bisogna fare chiarezza su due uomini importanti, Borja Valero e Joao Mario, capire se rientrano ancora nel progetto e, nel caso di un loro addio, sostituirli. E se Benassi è il primo nome della lista, il secondo è forse il centrocampista italiano più interessante di tutti, su cui c’è già la Juventus da tempo: Nicolò Barella. La lotta sul gioiello del Cagliari sarà di sicuro molto serrata.

In attacco il nome più gettonato è Federico Chiesa, con tutto quello che vuole dire comprare forse il miglior giovane italiano in circolazione in fatto di esborso economico in primo luogo. Lo sforzo su di lui però Zhang sarebbe interessato a farlo, così come rivedere e rivalutare Pinamonti, quest’anno in prestito al Frosinone con scarso successo.

Il prossimo calciomercato interista si presenta molto interessante e a guidarlo ci sarà una filosofia del tutto nuova. Voler costruire una squadra molto italiana, da integrare in un impianto che già tiene dentro i vari D’Ambrosio, Gagliardini e Politano. Questo vorrà dire dare alla squadra un’identità precisa, che nel campionato italiano ha da sempre successo. Quello è il primo passo che Zhang, coadiuvato da Zanetti e dal direttore sportivo che ci sarà, vuole far fare alla squadra nerazzurra. Partendo da calciatori italiani e giovani si vuole costruire l’Inter del prossimo futuro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.