Serie A, tutte le probabili formazioni dell'11^ giornata

Le probabili formazioni dell'11esima giornata di Serie A. Si comincia venerdì sera con l'anticipo Napoli-Empoli, match-clou sabato alle 18:00 tra Fiorentina-Roma. Domenica sera posticipo Udinese-Milan.

132 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo le vittorie di Inter e Milan la classifica della Serie A si accorcia al vertice, con i nerazzurri che agganciano il Napoli al secondo posto a quota 22, seguiti da Milan e Lazio a 18 punti, mentre la Juventus domina in vetta a 28. L'11esima giornata comincia venerdì sera con l'anticipo Napoli-Empoli: gli uomini di Carlo Ancelotti non possono preventivare che una vittoria per continuare a inseguire la capolista dopo la frenata casalinga contro la Roma. Martedì gli azzurri saranno attesi per una sfida fondamentale per l'accesso agli ottavi di Champions contro il PSG, motivo per cui vedremo in campo l'ennesima formazione rivoluzionata per lasciare a riposo alcune pedine fondamentali.

Turnover è la parola d'obbligo anche in casa Juventus, Inter e Roma, che la prossima settimana dovranno scontrarsi rispettivamente contro Manchester United, Barcellona e CSKA Mosca. Sabato saranno tre gli anticipi: si inizia con Inter-Genoa alle ore 15:00, Fiorentina-Roma alle 18:00 e Juventus-Cagliari alle 20:30. Domenica alle 12:30 si prosegue con il lunch match tra Lazio e Spal, alle 15:00 Chievo-Sassuolo, Parma-Frosinone e Sampdoria-Torino. Alle 18:00 il posticipo Bologna-Atalanta prima del serale tra Udinese e Milan alle 20:30 che chiuderà l'11esima giornata di Serie A.

La sfida più attesa sarà quella tra Fiorentina e Roma, con gli uomini di Eusebio Di Francesco chiamati ad un'altra prestazione degna di nota per tentare di avvicinarsi alla zona Champions. La squadra viola è reduce da due pareggi e una sconfitta e questo appuntamento casalingo potrebbe servire a livello psicologico oltre che a incassare tre punti d'oro per avvicinarsi ai piani alti della classifica. Occhi puntati anche sul match di chiusura tra Udinese-Milan, con Gattuso che potrebbe tornare al 4-4-2 con Higuain affiancato da Cutrone in attacco.

Serie A, le probabili formazioni dell'11^ giornata 

Serie A, Koulibaly con la maglia del NapoliGetty Images

Napoli-Empoli (venerdì 2 novembre, ore 20:30, Sky)

Carlo Ancelotti potrebbe stupire ancora una volta con una formazione rivisitata, per tenere a riposo i pezzi da novanta da schierare martedì prossimo nella quarta giornata della fase a gironi di Champions League. In difesa resterà a riposo Albiol sostituito da Maksimovic, sugli esterni Malcuit e Hysaj. In panchina Hamsik e Allan, spazio a Rog e Diawara, mentre sembra scontata la giornata di riposo per Insigne: in avanti Milik e Mertens avranno il compito di pungere la difesa toscana per distillare i tre punti. Andreazzoli recupera Veseli ma dovrebbe partire dalla panchina, a sinistra Antonelli favorito su Pasqual. A centrocampo ballottaggio Traoré-Capezzi, mentre davanti si dovrebbe continuare con Caputo unica punta supportato da Krunic e Zajc.

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Rog, Diawara, Zielinski; Mertens, Milik.

EMPOLI (4-3-2-1): Provedel; Di Lorenzo, Silvestre, Rasmussen, Antonelli; Acquah, Capezzi, Bennacer; Krunic, Zajc; Caputo.

Luciano Spalletti allenatore di Siere AGetty Images

Inter-Genoa (sabato 3 novembre, ore 15:00, Sky)

Spalletti punta sul turnover contro il Genoa. Lautaro Martinez potrebbe far rifiatare Icardi, Nainggolan sdovrebbe iniziare dalla panchina. Nel trio alle spalle della punta c'è Borja Valero. Dalbert darà un turno di riposo ad Asamoah. Juric recupera Romero al centro della difesa dopo che ha scontato il turno di squalifica. Non ci sarà Criscito, squalificato, che sarà sostituito da Zukanovic. Pereira è pronto a riprendersi la fascia destra con Lazovic a sinistra e Sandro al centro. Piatek titolare nonostante la prova opaca di mercoledì contro il Milan, ma Pandev scalpita in panchina.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, De Vrij, Skriniar, Dalbert; Brozovic, Gagliardini; Candreva, Keita, Perisic; Martinez

GENOA (3-5-2): I. Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic; Pereira, Romulo, Sandro, Bessa, Lazovic; Kouamé, Piatek.

Dzeko e Pellegrini in Serie AGetty Images

Fiorentina-Roma (sabato 3 novembre, ore 18:00, Sky)

Allo stadio 'Franchi' si prevede il tutto esaurito, ma non sarà una sfida facile per i toscani, alle prese con la poca prolificità del reparto avanzato. i giallorossi hanno sfiorato il colpaccio al San Paolo domenica scorsa, con Mertens che ha infranto i sogni di gloria al 90'. Ma gli uomini di Di Francesco hanno dimostrato solidità in difesa e di saper pungere in attacco anche una delle migliori difese della Serie A. Rientra Florenzi in ballotaggio con Santon, mentre Kluivert va in panchina assieme a Pastore.

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Vitor Hugo, Pezzella, Biraghi; Benassi, Veretout, Gerson; Chiesa, Simeone, Pjaca.

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Under, Lo. Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko.

Serie A, Cristiano Ronaldo con la maglia della JuventusGetty Images

Juventus-Cagliari (sabato 3 novembre, ore 20:30, DAZN)

In difesa De Sciglio potrebbe far rifiatare Alex Sandro. Mandzukic recuperato, Chiellini e Bernardeschi potrebbero restare a disposizione. Cristiano Ronaldo non ha nessuna intenzione di fare turnover, quindi Dybala potrebbe partire dalla panchina. In casa Cagliari c'è entusiasmo dopo la vittoria contro il Chievo e Maran potrebbe rischierare la stessa formazione: in difesa dubbio tra Romagna e Pisacane, in attacco Joao Pedro e Pavoletti sono fuori discussione.

JUVENTUS (4-3-3): Perin; Cancelo, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Mandzukic, Cristiano Ronaldo.

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Pisacane, Ceppitelli, Padoin; Ionita, Bradaric, Barella; Castro; J. Pedro, Pavoletti.

Lazio-Spal (domenica 4 novembre, ore 12:30, DAZN)

Simone Inzaghi dovrà fare a meno di Lucas Leiva e Badlej entrambi indisponibili, Inzaghi deve trovare la giusta soluzione a centrocampo: Cataldi o Parolo? Davanti solito ballottaggio per affiancare Ciro Immobile: Luis Alberto, Correa e Caicedo in corsa. Tra le fila della Spal in porta potrebbe giocare Milinkovic, rientrato dalla squalifica. Semplici non può fare affidamento su Schiattarella, squalificato, mentre Valdifiori pur tornando a disposizione non è certamente al 100 per cento. Poi c’è il forfait di Valoti che accusa una distorsione alla caviglia destra. 

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Cataldi, Milinkovic-Savic, Lulic; Correa, Immobile.

SPAL (3-5-2): V. Milinkovic-Savic; Bonifazi, Vicari, Felipe; Lazzari, Missiroli, Everton Luiz, Valdifiori, Fares; Petagna, Antenucci.

Chievo-Sassuolo (domenica 4 novembre, ore 15:00, DAZN)

Ventura è ancora a caccia dei primi punti. Recuperato Barba reduce dalla squalifica, out il difensore finlandese Hetemaj alle prese con un affaticamento muscolare. A sostituirlo ci sarà ancora Rigoni. In avanti il duo Giaccherini-Birsa sarà a supporto di Stepinski. Il Sassuolo rivede Boateng dal 1' a scapito di Babacar, a centrocampo pronto a tornare Lirola sulla destra mentre al centro Sensi e Locatelli spingono per una maglia da titolare.

CHIEVO (3-4-2-1): Sorrentino; Bani, Rossettini, Cesar; De Paoli, Radovanovic, Rigoni, Jaroszynski; Giaccherini, Birsa; Stepinski.

SASSUOLO (3-4-3): Consigli; Marlon, Magnani, Ferrari; Lirola, Magnanelli, Bourabia, Di Francesco; Berardi, Boateng, Di Francesco.

Parma-Frosinone (domenica 4 novembre, ore 15:00, Sky)

Scontro salvezza tra il Parma di Roberto D'Aversa e il Frosinone di Moreno Longo nell'11ª giornata del campionato di Serie A. Gli emiliani sono al 13° posto in classifica con 13 punti frutto di 4 vittorie, un pareggio e 5 sconfitte, mentre i ciociari si trovano al penultimo posto con 5 punti ottenuti grazie a una vittoria, 2 pareggi e 7 sconfitte. D’Aversa deve fare i conti con la squalifica di Barillà. Stulac e Rigoni inamovibili a centrocampo, la terza maglia da titolare potrebbe finire o sulle spalle di Deiola o su quelle di Grassi.

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Alves, Gagliolo, Gobbi; Deiola, Stulac, L. Rigoni; Gervinho, Ceravolo, Siligardi.

FROSINONE (3-4-3): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zampano, Chibsah, Maiello, Beghetto; Ciano, D. Ciofani, Campbell.

Fabio Quagliarella in Serie AGetty Images

Sampdoria-Torino (domenica 4 novembre, ore 15:00, Sky)

Giampaolo è alle prese con il problema Defrel, infortunatosi contro il Milan; un suo impiego dal 1' sembra improbabile, al suo posto ballottaggio tra Caprari e Kownacki. In difesa c’è da verificare la condizione fisica di Murru, uscito nel primo tempo di Milan-Samp. Mazzarri recupera Lyanco e Ansaldi, ma partiranno dalla panchina. Contro la Samp Djidji favorito su Moretti. Stesso discorso per Ola Aina che dovrebbe conservare il posto con Berenguer in panchina al fianco di Zaza e Soriano. In attacco tandem d'attacco formato da Belotti-Iago Falque.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Saponara; Defrel, Quagliarella.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N'Koulou, Moretti; De Silvestri, Baselli, Meité, Rincon, Aina; Iago Falque, Belotti.

Bologna-Atalanta (domenica 4 novembre, ore 18:00, Sky)

Filippo Inzaghi deciderà il sistema di gioco in base alle condizioni di alcune pedine. Il rientrante Krejci potrebbe ritornare sulla sinistra con Mbaye sulla destra. In questo caso avremmo un Bologna con la difesa a 3. Se Inzaghi dovesse invece optare su Orsolini con Palacio e Santander in attacco, la linea difensiva sarebbe a 4. Gasperini deve fare a meno di Masiello e Varnier in difesa e Tumminello davanti. Nel suo 3-4-1-2 Ilicic dovrebbe essere confermato come trequartista, mentre in avanti il colombiano Duvan Zapata sembra favorito sul giovane Barrow.

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Gonzalez, Helander, Mbaye; Poli, Pulgar, Svanberg; Palacio, Santander, Orsolini.

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Mancini, Paolomino; Hateboer, Freuler, De Roon, Gosens; Ilicic; Zapata, Gomez.

Gennaro Gattuso in Serie AGetty Images

Udinese-Milan (domenica 4 novembre, ore 20:30, Sky)

Velazquez senza Nuytinck pensa a una conferma di Opoku. In porta ballottaggio tra Musso e Scuffet, con l'argentino che non ha certo brillato a Genova, ma dovrebbe essere riconfermato. A centrocampo Barak e Behrami in lotta per una maglia. I friulani hanno raccolto un solo punto nelle ultime cinque gare e serve un'inversione di tendenza per allontanarsi dalla zona retrocessione. In casa Milan out Biglia, Caldara e Calabria, da monitorare le condizioni di Bonaventura. Confermato il duo d'attacco costituito da Higuain-Cutrone.

UDINESE (3-5-2): Scuffet; Samir, Troost-Ekong, Opoku; Pussetto, Mandragora, Behrami, Fofana, Stryger-Larsen; Lasagna, De Paul.

MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Suso, Kessié, Calhanoglu, Laxalt; Higuain, Cutrone.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.