Calciomercato, Messi: il Manchester City era pronto a pagare 750 milioni

I dettagli dell'operazione che avrebbe potuto portare la Pulce da Guardiola. Le trattative partirono a fine 2016 e durarono quasi un anno, finché Leo rinnovò col Barcellona.

844 condivisioni 0 commenti

di

Share

Adesso il velo è squarciato: che il Manchester City avesse tentato il colpo grosso nel calciomercato dell'estate 2017 era voce che girava da tempo. Pep Guardiola aveva individuato in Lionel Messi il rinforzo necessario per la sua squadra e aveva invocato il sostegno della società.

E gli sceicchi glielo avevano concesso, eccome! A svelarne i dettagli è Mundo Deportivo che, nell'edizione odierna, riporta le ammissioni del presidente dei Citizens Khaldoon al Mubarak e spiega come le trattative fossero partite in buon anticipo, addirittura nel dicembre 2016.

Con la partenza di Cristiano Ronaldo destinazione Juventus nell'ultimo calciomercato, dunque, nel giro di un anno la Liga avrebbe potuto perdere le sue due punte di diamante, le due stelle che si sono divisi equamente gli ultimi 10 Palloni d'Oro, i campioni sulla cui presunta rivalità il campionato spagnolo ha fondato la propria fama più recente.

Calciomercato: Messi con Cristiano Ronaldogetty

Calciomercato, Messi: il Manchester City aveva stanziato 750 milioni

Secondo le rivelazioni di al Mubarak riportate da MD, infatti, il Manchester City, forte della carta Pep Guardiola - che al Barcellona guidò Leo alla vittoria di ben 14 trofei in 4 anni, Triplete incluso - avviò quasi due anni fa i primi contatti con Jorge Messi, padre e procuratore del giocatore. Il mandato a trattare era nelle mani di Ferran Soriano, amministratore delegato del club inglese ed ex vicepresidente del Barcellona.

Soriano, tanto per partire col piede giusto, offrì a Messi sr. un "pour boire" da 50 milioni di euro, tutti per lui, se fosse riuscito a convincere il figlio a trasferirsi al City. Una mossa che a quanto pare funzionò a dovere. Pungolato dall'incentivo, infatti, Jorge fece il diavolo a quattro, tanto che le trattative andarono avanti per quasi un anno, impantanandosi soltanto davanti al fermo rifiuto del Barcellona che portò, infine, alla firma del rinnovo fra Leo e il club catalano alla fine del 2017.

Khaldoon al Mubarak era deciso a non badare a spese, tanto che il Manchester City aveva stanziato una cifra complessiva di oltre 750 milioni di euro per Lionel Messi, che allora aveva 30 anni: oltre all'assegno per la clausola da 250 milioni, infatti, l'offerta comprendeva altri 250 milioni netti da pagare al giocatore in cinque anni, più tasse e commissioni. Un affare che avrebbe fatto impallidire qualunque altra operazione di calciomercato, ma che probabilmente fu vanificato anche dal blitz del Paris Saint-Germain che quell'estate, senza tanti complimenti, saltò la coda e si prese Neymar: il Barcellona non poteva permettersi di perdere due delle sue stelle in un colpo solo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.