Football Manager 2019: dodici squadre da prendere nella carriera

Dal Real Madrid al Sunderland, dal Parma allo Shanghai SIPG: dodici panchine sulle quali approdare nella nuova edizione del gioco calcistico manageriale più famoso al mondo.

286 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Football Manager 2019 uscirà il prossimo 2 novembre, e sono in moltissimi ad attendere con ansia il Day One del nuovo gioco targato Sports Interactive. Anche se qualcuno si è anticipato le novità acquistando la versione Beta, l'attesa rimane spasmodica, simile a quella che si avverte nei giorni precedenti al rilascio di FIFA o PES.

Le innovazioni principali di Football Manager 2019, come abbiamo appreso dal sito ufficiale del videogioco, riguardano la costruzione delle tattiche, divisa in tre aree (fasi di possesso, non possesso e transizione), e la gestione degli allenamenti. Da quest'anno sarà presente il VAR, naturalmente solo nei campionati che hanno scelto di utilizzare questo tipo di tecnologia. E parlando di campionati, come trascurare l'acquisto delle licenze di Bundesliga e Zweite Liga, da questa edizione completa di nomi, loghi e magliette reali.

Una volta acquistato il gioco, la domanda da porsi è la solita: con quale squadra iniziare la propria carriera? Un quesito difficile a cui il sito FourFourTwo ha provato a rispondere, consigliandovi le dodici squadre che riportiamo di seguito.

Football Manager 2019 tatticafootballmanager.com
La schermata delle tattiche in Football Manager 2019

Le 12 squadre con cui iniziare la carriera a Football Manager 2019

Real Madrid

L'avventura di Julen Lopetegui sulla panchina del Real Madrid è durata appena 138 giorni. Sareste in grado di fare meglio? La sfida più grande naturalmente è quella di non far rimpiangere le partenze di Zidane e Cristiano Ronaldo, mancanze che potranno essere colmate con le vostre intuizioni e con un budget di circa 60 milioni di euro. Sempre che non disattiviate la prima finestra di calciomercato...

Lopetegui e Marcelo, Football Manager 2019GettyImages
Lopetegui e Marcelo al termine della sconfitta contro il Barcellona

Sporting Lisbona

Sedici anni senza vincere il campionato sono decisamente tanti per una delle tre big del Portogallo. Ne sa qualcosa Jorge Jesus, il tecnico aggredito, come alcuni calciatori, da alcuni ultras nel finale della scorsa stagione. Una situazione incandescente che ha portato vari elementi di spicco della squadra – vedi Rui Patricio, Gelson Martins e William Carvalho, oltre allo stesso Jorge Jesus – a rescindere il proprio contratto. Dal caos potrà nascere qualcosa di positivo?

Parma

Se nelle ultime stagioni siete riusciti a riportare il Parma in Serie A partendo dai campionati minori, la promozione reale dei crociati stavolta vi consentirà di partire direttamente dalla massima serie. La difficoltà sarà adesso quella di ottenere la salvezza, obiettivo facilitato dalla presenza del tridente Ciciretti-Inglese-Gervinho.

Gervinho, Football Manager 2019GettyImages
Gervinho, decisivo nell'inizio di stagione del Parma

Amburgo

L'umiliazione è stata grande: dopo più di cinquantaquattro anni, nello scorso maggio, l'Amburgo è retrocesso in seconda serie per la prima volta nella sua storia. Riportare il club tedesco nelle zone che contano è la sfida ideale per un allenatore emergente con tanta personalità.

Retrocessione Amburgo, Football Manager 2019GettyImages
Un'immagine della retrocessione dell'Amburgo

Cardiff

Tornati a vestire la classica maglia blu nel 2015, dopo tre anni in rosso per volere del patron malese Vincent Tan, nella scorsa stagione il Cardiff ha ottenuto la promozione in Premier League arrivando secondo in Championship. In estate la formazione gallese è stata indicata da molti come quella che batterà il record negativo di punti fatti registrato dal Derby County (11), e questa potrebbe essere un'ottima motivazione per sedere sulla panchina dei Bluebirds.

Blackburn

Riportare il Blackburn in Premier League non è una cosa facile, specie se fino a qualche mese fa i Rovers calcavano i campi della terza serie inglese. Il vostro orgoglio potrebbe però essere stuzzicato da due obiettivi niente male: essere la prima formazione a vincere un campionato Oltremanica a più di vent'anni dall'ultimo trionfo e superare la striscia d'imbattibilità in FA Cup – record del club – durata 24 partite tra il... 1884 e il 1886.

Sunderland

Un'altra nobile decaduta è il Sunderland. Due retrocessioni consecutive hanno portato i Black Cats dalla Premier alla League One. Invertire la rotta è il primo passo per guadagnarsi la conferma in un club che negli ultimi anni ha abituato i suoi tifosi a ben altri palcoscenici.

Sunderland in League One, Football Manager 2019GettyImages
Il Sunderland di scena al Priestfield Stadium, casa del Gillingham

Paris FC

Avete letto bene. Non il Paris Saint-Germain, bensì “gli altri”, quelli in Ligue 2, categoria ottenuta grazie al fallimento del Bastia. Ma i casi Manchester City e Atletico Madrid insegnano a non darsi mai per vinti. Il momento del Paris FC prima o poi arriverà, e se giungesse nell'epoca d'oro del PSG sarebbe ancora più bello per il piccolo club della capitale francese.

Emmen

Ottenuta per la prima volta l'Eredivisie a scapito dello Sparta Rotterdam, l'Emmen si presenta nella massima serie olandese a quasi cento anni di distanza dalla sua fondazione. I giocatori di Football Manager in genere amano queste situazioni, ma vendicare lo 0-5 subìto dall'Ajax e lo 0-6 incassato dal PSV (parliamo della realtà) non sarà affatto semplice.

Santos

Voliamo via dall'Europa e spostiamoci in Sud America. Qui troviamo il Santos, la squadra di Pelé, di Neymar e di tanti altri campioni che hanno vestito la maglia bianconera. Oggi c'è Gabigol: farlo diventare il nuovo O'Rey sarà dura, ma essendo in prestito dall'Inter, in caso di flop, potrete comunque rispedirlo al mittente senza rimpianti. Come Rodrygo, l'altra stella della squadra, che a luglio saluterà per provare l'avventura al Real Madrid.

Gabigol, Football Manager 2019GettyImages
Gabriel Barbosa, in arte Gabigol

Cincinnati

Dal 2019, il Cincinnati entrerà a far parte della Major League Soccer. Se siete tra quelli che non riescono ad attendere l'inizio della prossima stagione, potete sempre firmare un contratto con il club dell'Ohio e saggiare le vostre qualità guidando la squadra al suo primo campionato in massima serie.

Shanghai SIPG

L'ultima avventura che vi proponiamo è quella allo Shanghai SIPG. Interromperete l'egemonia del Guangzhou Evergrande di Cannavaro, Paulinho e Talisca? Nonostante la presenza di Hulk e Oscar, nemmeno André Villas-Boas c'è riuscito. Eppure quest'anno, con Vitor Pereira in panchina, le cose stanno andando diversamente, visto che a tre turni dalla fine – e con lo scontro diretto in programma sabato – lo Shanghai guida la classifica con 62 punti, due in più del Guangzhou. L'ulteriore sfida potrebbe essere dunque quella di vincere il campionato nel mondo virtuale prima del successo del vero SIPG. Avete poco tempo, ma data la dipendenza che provoca il gioco siamo sicuri che ce la farete senza problemi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.