Calciomercato Milan: Leonardo conferma Gattuso e guarda a Thiago Silva

Il direttore dell’area tecnica del Milan ha fissato gli obiettivi di stagione: un posto in Champions League con Rino in panchina. Intanto si cerca un sostituto per Caldara.

400 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Come possono cambiare le cose in meno di una settimana. Prima dell'ultimo turno di campionato il Milan, sconfitto nel derby al di là del risultato e battuto sul proprio terreno dal Betis in Europa League, occupava la parte destra della graduatoria di Serie A e la panchina di Gattuso sembrava finita all'asta sul calciomercato.

Ma giunti a circa un quarto del campionato, la classifica è ancora molto corta: è bastata infatti la vittoria di domenica sera sulla Sampdoria, sofferta ma fortemente voluta da tutta la squadra, per risalire posizioni e vedere la situazione con occhiali nuovi.

Se stasera il Milan dovesse avere la meglio sul Genoa, nel recupero del primo turno di Serie A, aggancerebbe addirittura la Lazio sul quarto gradino, rilanciando le proprie ambizioni di conquistare un posto nella prossima Champions League.

Calciomercato Milan: Leonardo conferma Gattusogetty

Calciomercato Milan, Leonardo: "Obiettivo Champions con Gattuso in panchina"

Sì, perché è proprio quello, il quarto posto, l'obiettivo della stagione del Milan, come ha confermato Leonardo a margine della cerimonia di premiazione del Golden Foot:

Chiaro che il Milan sogni la Champions League. Lo abbiamo sempre detto, è nel DNA di questa squadra e di questa società, quindi è normale che si pensi a quello. Penso anche che, avendo questa rosa a disposizione, sia una cosa fattibile, tant’è che siamo in zona. Però è anche importante non dimenticare da dove siamo partiti in estate, quando tutti i giocatori volevano andare via. Li abbiamo dovuti rianimare e lo stiamo facendo ancora.

Quello che però tutti si chiedono riguarda la posizione di Rino Gattuso, uno dei tecnici più "sostituiti" dai media, soprattutto dopo i rovesci del derby e di Europa League. Ma Leonardo mette i paletti:

Non possiamo stare a smentire ogni volta le voci su Rino. Sinceramente, oggi Gattuso è l’allenatore del Milan e quello che sicuramente vogliamo è che lui rimanga, che vinca le partite e che la squadra migliori. Il fatto di essere noi tre, ovvero io, Maldini e Rino, anche per la storia e la complicità che abbiamo, fa sì che sarà sempre tutto molto chiaro. Io in panchina? Sono altre voci che dovrei smentire, io ho già scelto la mia strada.

Leonardo e Gattuso insiemegetty
Leonardo e Gattuso hanno giocato insieme nel Milan

Modulo e trattative

Leonardo poi non ha voluto entrare nel merito dei moduli scelti dal tecnico: una o due punte sono decisioni di Gattuso in base al momento della squadra e all'avversario. No comment anche sul calciomercato: prematuro parlare di Ibrahimovic o di altri nomi, visto che la squadra ha reagito bene alle avversità, ma su Paquetà non si nasconde:

Ha 21 anni, è una grande promessa e sta accumulando esperienza anche in Nazionale. Arriverà in una squadra in costruzione, per questo avrà bisogno di tempo, ma sicuramente è un ragazzo che ha qualità.

Thiago Silva e Militogetty
Thiago Silva e Diego Milito in un derby di antichi fasti

Quello che Leonardo non dice, però, è che la società si sta muovendo per puntellare la difesa, una delle più battute fra chi sta nella parte sinistra della classifica, che dovrà pure fare a meno a lungo di Caldara. La voce di calciomercato più intrigante è quella che porta al ritorno di Thiago Silva. Il centrale brasiliano sta giocando con continuità nel PSG, ma ha 34 anni e il club sembra orientato a puntare in futuro sul francese Kimpembe.

Molto dipenderà, probabilmente, dall'esito della qualificazione nel girone di Champions. Altrimenti, scartato per troppa concorrenza De Ligt, si punterà su uno fra Ferrari del Sassuolo, Savic dell'Atletico Madrid o il 25enne del San Paolo Rodrigo Caio, uno che all'occorenza potrebbe anche sostituire Biglia in mediana.

E infine, come riporta Il Corriere dello Sport, non vanno scartate le piste che portano a Daniele Rugani e Medhi Benatia, soprattutto visti i buoni rapporti con la Juventus e gli affari già conclusi in estate che hanno visto Bonucci volare in bianconeri e Higuain e Caldara vestire il rossonero. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.