Borriello: a Ibiza mai una gioia e adesso è finito in panchina

L'ex azzurro si era trasferito quest'estate nel club delle Baleari che milita nella Terza Divisione spagnola, ma non ha ancora segnato un gol e non è più titolare.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Non segna dal 27 agosto 2017 Marco Borriello, da Spal-Udinese 3-2, quando mise la firma sul primo gol dei ferraresi che, anche grazie alla sua rete raggiunsero la prima vittoria in Serie A dopo quasi 50 anni.

Ripresosi in primavera da un lungo malanno alla schiena che gli aveva fatto perdere buona parte della stagione scorsa, il bomber napoletano aveva fatto parlare di sé nell'ultimo calciomercato estivo, quando aveva deciso di tentare una nuova esperienza in Spagna.

Niente Real Madrid né Barcellona, però: a chiamarlo era stato Amadeo Salvo, l'imprenditore iberico boss della Power Electronics ed ex presidente del Valencia, che si era messo in testa di portare l'Ibiza dalla Segunda Division B, la terza divisione locale, fino al massimo campionato spagnolo.

Borriellogetty
Borriello con la maglia della Spal, la squadra in cui ha segnato il suo ultimo gol

Borriello: nemmeno un gol nella terza divisione spagnola

Tre anni fa l'Ibiza stava attraversando un momento delicato sia dal punto di vista economico che sportivo. Salvo lo acquistò per 483mila euro, pagò i debiti - altri 50mila - e cominciò a sognare in grande:

Ibiza è uno dei brand più forti del mondo. Immaginate la squadra di Ibiza in Primera Division, e confrontatelo con ciò che è, per esempio, il Villarreal.

Quelli del Sottomarino giallo probabilmente non la presero bene, ma Salvo andò dritto per la sua strada e il suo progetto ha continuato a crescere, fino ad agosto quando ha deciso di investire in giocatori di fama perché, in fondo, fama chiama fama. E, nelle intenzioni, Borriello doveva essere la punta di diamante. In effetti, al netto delle facili ironie e dei lazzi sui social di casa nostra, il nome del bomber italiano ha subito attirato una bella fetta di nuovi sponsor, i media di tutto il mondo sbarcavano per occuparsi di una squadra della "Serie C" spagnola e parecchi calciatori a fine carriera si offrivano per giocare nell'Ibiza.

Le primavere però passano per tutti e non tutti hanno la fortuna e il culto del fisico di Cristiano Ronaldo. In un mese Marco ha giocato cinque partite nell'Ibiza senza mai riuscire a segnare né a lasciare il segno: quattro sconfitte e una vittoria per 1-0, maturata però quando lui era già stato sostituito da un ragazzino, Angel Rodado, uno che nasceva quando Borriello era nella Under 18 del Milan.

Borrielloud ibiza

L'Ibiza lo ha messo in panchina

Così Palop, il tecnico della squadra ibicenca, ha preso il coraggio a quattro mani e nelle ultime due partite ha mandato l'italiano in panchina, consegnando le chiavi dell'attacco dell'Ibiza al giovane Rodado e a Sergio Cirio, un vecchio bucaniere del gol, un giramondo catalano che ha giocato anche in Grecia e in Australia. Risultato: due vittorie, sul Marbella e sul Talavera, grazie a due gol del ragazzo e tre dell'esperto collega di reparto.

Ora si fa dura per Borriello che adesso dovrà dimostrare che il crudo commento riportato da FutbolBalear in chiusura alla cronaca della spettacolare vittoria dell'Ibiza sul Marbella per 4-0 non può essere l'epitaffio di una carriera comunque straordinaria: 

Senza Borriello la squadra ibicenca ha dato l'impressione di essersi spogliata di un peso, ha guadagnato in mobilità e soprattutto, cosa fondamentale, ha finalmente segnato.

Marco Borriellogetty
Borriello con la maglia del Genoa, la squadra per la quale ha segnato di più in carriera: 31 reti in 73 partite

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.