Serie A, Ilicic: "Vi racconto il momento più difficile della mia vita"

Il fantasista dei bergamaschi si racconta in un'intervista.

314 condivisioni 0 commenti

Share

Una tripletta da urlo. L'ultimo weekend di Serie A è stato quello della rinascita per Josip Ilicic, che dopo un periodo difficilissimo si è ripreso l'Atalanta e l'ha trascinata alla vittoria sul campo del Chievo. In un'intervista rilasciata a Tuttosport, il fantasista della Dea ha parlato del brutto infortunio (infezione ad un linfonodo) che si è messo alle spalle e di quanto sia stato difficile superarlo. 

È stato il momento più difficile della mia vita. Non pensavo più al calcio, davanti agli occhi avevo solo cose brutte e pensieri che non vorresti mai avere. Ci sono momento in cui il lavoro viene dopo, poi quando ho capito che era tutto alle spalle non è stato semplice tornare a ragionare da calciatore. Non ho guardato neanche una partita quando stavo male, non riuscivo a pensare al calcio perché c’erano cose più importanti che mi preoccupavano

Ilicic poi ringrazia chi gli è stato accanto:

La mia famiglia, i compagni, il mister Gasperini e il presidente Percassi mi sono stati vicino, è stato bellissimo. Sono davvero stati tutti importanti. Questa è stata un'esperienza che ha cambiato il mio modo di vedere la vita. Quando ti succede una cosa simile, non pensi più alle stupidate e vivi tutto in modo molto più leggero. Senza arrabbiature. Questa per me è una nuova vita, mi sento più forte e affronto tutto con uno spirito diverso. Adesso mi sento bene, e quando mi sento così posso fare quello che voglio in campo

Contro il Chievo lo ha dimostrato. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.