Barcellona, Arthur ha cancellato Vidal. E adesso insegue Iniesta...

Il brasiliano sempre più a suo agio negli schemi di Valverde: ha vinto il ballottaggio con il cileno e sta provando a far dimenticare Don Andrés, dal quale ha ereditato la numero 8.

1k condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dove tutti si aspettavano Re Artù, è spuntato Arthur Melo. Il gioco di parole più in voga nella mediana del Barcellona 2018/2019 ha come protagonisti due sudamericani: da un lato il cileno Vidal, arrivato in estate dal Bayern Monaco con il compito di assicurare muscoli, qualità e inserimenti a un reparto che aveva perso un totem come Andrés Iniesta. Dall'altra parte il 22enne brasiliano, acquistato dal Gremio per una cifra complessiva di 39 milioni di euro già nello scorso marzo e capace di inserirsi in poche settimane negli schemi di Valverde. Fino a diventare una certezza al fianco di Busquets e Rakitic.

Riservato e umile come chi l'ha preceduto con quella maglia numero 8 sulle spalle, Arthur non condivide con un simbolo come Iniesta solo il carattere. Allevato al Gremio da Renato Portaluppi, un passato da calciatore con scarsi risultati nelle fila della Roma e un presente da buon allenatore, Arthur è arrivato in Catalogna già formato sul solco del passing game. Trama di gioco che prevede un possesso palla quasi ossessivo e l'improvviso attacco in verticale, che con il tiki taka di casa negli schemi del Barcellona mostra più di qualche analogia.

Buona personalità, tecnica e nessuna difficoltà nell'adattamento al calcio europeo. Così Arthur ha messo a referto nove presenze stagionali nei primi due mesi della stagione 2018/2019, con due picchi quanto a qualità della prestazione: le sfide in Champions League vinte dal Barcellona contro Tottenham e Inter. Nel 2-0 inflitto ai nerazzurri di Spalletti, il 22enne brasiliano ha messo insieme sette recuperi di palla e 83 passaggi positivi. Johan Cruyff lo avrebbe definito uno "jugón", aggettivo assegnato dalla stella olandese a quei calciatori in grado di abbinare tocco e senso della posizione. 

Barcellona, Arthur Melo a confronto con Brozovic in Barcellona-Inter Getty Images
Barcellona, Arthur a confronto con Brozovic in Barcellona-Inter 2-0

Barcellona, Arthur sulle orme di Iniesta: ha già la fiducia di Valverde

Il piccolo guaio muscolare che l'ha costretto ad abbandonare il campo al minuto 78 di Barcellona-Inter, cedendo il posto a Vidal, non lo metterà in dubbio per il Clasico in programma domenica al Camp Nou contro il Real Madrid. La mole di domande fatte dai cronisti sulle condizioni fisiche di Arthur dopo il fischio finale della sfida ai nerazzurri rende l'idea del peso specifico acquisito dal brasiliano nella manovra blaugrana. Perché l'ex Gremio difende con il possesso palla, in pieno stile Barcellona. Un dogma del quale Iniesta e Xavi - mostri sacri da quelle parti - sono stati autentici profeti negli ultimi 15 anni: una similitudine espressa sui social anche da Lele Adani.

Paragoni che onorano, come la standing ovation che il Camp Nou gli ha riservato all'uscita dal campo contro l'Inter. Arthur sorride, incassa ed evita indigestioni di complimenti. Impossibile, per chi ha fatto della dieta ferrea uno stile di vita dal suo arrivo in Catalogna: secondo El Mundo Deportivo, il brasiliano consuma due pasti al giorno nel centro sportivo del Barcellona. Addio alle bibite gassate, riduzione della carne e menù a base prevalentemente di pesce, insalata, riso e pasta integrale. Anche così quella clausola da 400 milioni di euro fissata dal club al momento del suo arrivo in Spagna appare sempre meno un'eresia.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.