Europa League, le probabili formazioni di Milan-Betis e quote dei bookmaker

Per smaltire la delusione del derby perso contro l'Inter i rossoneri cercano una vittoria che potrebbe ipotecare il passaggio del turno: Gattuso verso l'idea di un turn-over ragionato, Higuain la certezza.

56 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo la deludente sconfitta arrivata nel finale del derby il Milan cerca di ritrovare sé stesso in Europa League: alle 18,55 i rossoneri scendono in campo contro il Betis in una gara che vale il primo posto nel girone e che in caso di vittoria permetterebbe a Gattuso e ai suoi di ipotecare il passaggio del turno con largo anticipo: servono i tre punti, e per ottenerli il tecnico medita nelle probabili formazioni di operare un turn-over ragionato dato lo spessore dell'avversario.

Anche se il Betis occupa appena l'11esimo posto in classifica nella Liga (12 punti, gli stessi del Milan ma con una gara giocata in più) resta comunque una squadra di qualità superiore rispetto a quelle affrontate fino a questo momento dai rossoneri, ovvero Dudelange e Olympiakos, cosa che del resto diventa evidente osservando la classifica del gruppo F di Europa League: dopo 2 giornate il Milan comanda con 6 punti, gli spagnoli inseguono a 4 mentre greci e lussemburghesi si trovano rispettivamente a 1 e 0 in classifica.

Per questo, tenendo presente lo spessore di un avversario magari non irresistibile ma assolutamente da non sottovalutare e l'importanza di un pronto riscatto dopo l'ennesimo stop in campionato, che vede i suoi sempre più lontani dalla vetta, Gennaro Gattuso ha in testa numerose probabili formazioni: servono i tre punti, è vero, ma allo stesso tempo è importante non svilire chi in questo momento non è titolare e in questo non sarà facile trovare un equilibrio.

Europa League, nel Milan c'è HiguainGetty Images

Le probabili formazioni di Milan-Betis, gruppo F di Europa League

Fino a oggi in Europa League Gattuso ha spesso lasciato spazio alle seconde linee senza però rinunciare a un elemento imprescindibile, quel Gonzalo Higuain che anche contro il Betis sarà regolarmente al proprio posto nel ruolo di centravanti. Il Pipita sarà affiancato nel consueto tridente offensivo da due tra Borini, Suso e la sorpresa Samu Castillejo, che però dovrebbe partire dalla panchina. A centrocampo il tecnico vuole rilanciare Bakayoko, ma il dubbio è in che posizione: l'ex-Chelsea potrebbe giostrare come regista al posto di Biglia oppure come interno al posto di Kessié, opzione più probabile, mentre il terzo di centrocampo dovrebbe essere Bonaventura, capace in questo momento di offrire più garanzie di Bertolacci.

In difesa, infine, certo l'impiego di Reina in porta al posto di Donnarumma - questione di gerarchie e non conseguenza dell'errore di Gigio nel derby sul gol di Icardi - la certezza è Calabria nel ruolo di terzino destro: il resto della linea difensiva dovrebbe essere composto da Laxalt a sinistra in luogo di Rodriguez, che però è ancora in corsa, e dalla coppia centrale che vede Romagnoli sicuro del posto affiancato da uno tra Zapata e Caldara, con il colombiano dato per favorito.

Quique Setién schiererà i suoi con il consueto 3-4-2-1: il centravanti, che sarà uno tra il paraguaiano ex Roma e Sassuolo Sanabria e Loren Moron, sarà assistito dalla coppia formata dal guizzante franco-algerino Boudebouz e uno tra il giapponese Inui e Sergio Leon, mentre a centrocampo gli spagnoli devono rinunciare a veri e propri punti fermi come Guardado, Javi Garcia e la bandiera Joaquin, ex Fiorentina come Cristian Tello, al rientro ma che dovrebbe partire dalla panchina. La qualità nel mezzo comunque non manca agli spagnoli, che manderanno in campo William Carvalho e uno tra Sergio Canales e il talentuoso argentino Lo Celso.

Esterni di centrocampo saranno Barragan e Junior Firpo - dominicano naturalizzato spagnolo e punto fermo dell'Under 21 iberica - mentre la difesa a tre sarà composta dall'algerino Mandi, che dovrebbe indossare la fascia di capitano, da Bartra e dal brasiliano Sidnei, arrivato in estate dal Deportivo La Coruna. In porta giocherà Joel Robles, rilanciatosi nel Betis dopo la deludente esperienza all'Everton.

Milan (4-3-3): Reina; Calabria, Zapata, Romagnoli, Laxalt; Bakayoko, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Borini.

Real Betis (3-4-2-1): Robles; Mandi, Sidnei, Bartra; Barragan, William Carvalho, Lo Celso, Junior Firpo; Sergio Leon, Boudebouz; Loren Moron.

Dove vedere Milan-Betis in tv e streaming

Milan-Betis, valida per la terza giornata del gruppo F di Europa League, sarà visibile in tv in esclusiva per gli abbonati Sky su Sky Sport Uno (canale 201) e sul canale 252, mentre sul digitale terrestre la partita sarà trasmessa sempre da Sky in HD sul canale 372. Sarà possibile seguire la sfida anche su PC, smartphone e tablet tramite l'app SkyGo. Il calcio d'inizio è fissato alle 18,55 e si giocherà a San Siro sotto la direzione dell'arbitro olandese Bas Nijhuis.

1x2: le quote dei bookmakers

Per i bookmaker il Milan è naturalmente favorito, con il segno 1 dato comunque a un'interessante quota di 1,8 contro il pari e la vittoria degli ospiti quotate rispettivamente 3,5 e 4. Molto equilibrate le quote relative all'Under/Over 2,5 - Under a 1,8 e Over a 2 - il risultato esatto più probabile è l'1-0, che paga 6,5 volte l'importo scommesso ed è seguito dal 2-1 a 8,5 e dal 2-0 a 9. Per quanto riguarda il primo marcatore, favoriti ovviamente i centravanti: Higuain è dato a 4,5, Cutrone a 5, mentre negli ospiti Loren e Sanabria sono rispettivamente a 5,5 e 6.

Statistiche e curiosità

Milan e Betis si affrontano per la seconda volta in una competizione ufficiale: il precedente risale ai 16esimi di finale della Coppa delle Coppe 1977/1978 e vide il Milan cadere 2-0 in trasferta all'andata e poi vincere 2-1 al ritorno tra le mura amiche, risultato dunque che eliminò i rossoneri dal torneo. L'ultima volta che ha ospitato una spagnola il Diavolo è caduto (0-1 contro l'Atletico Madrid nella Champions League 2013/2014) così come è caduto il Betis l'ultima volta che ha giocato in Italia: negli ottavi di finale della Coppa UEFA 1998/1999 il Bologna si impose sugli spagnoli con un roboante 4-1, limitando i danni al ritorno (0-1) ed estremottendoli così dalla coppa.

Oltre al doppio confronto avvenuto in Coppa delle Coppe 41 anni fa Milan e Betis si sono sfidate anche in due amichevoli, giocate curiosamente entrambe il 9 agosto esattamente a 10 anni di distanza l'una dall'altra: in entrambe le occasioni la spuntarono gli spagnoli, 1-0 a Siviglia nel 2007 con rete del cileno Mark Gonzalez e 2-1 nel 2017 a Catania - prima uscita di Bonucci in rossonero - con rigore nel finale realizzato da Tony Sanabria.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.