Champions League, Ancelotti: "Le squadre imbattibili non esistono"

Alla vigilia della sfida di Champions League contro il PSG Hamsik e Ancelotti caricano il Napoli. Domani in campo alle 21:00 al Parco dei Principi.

148 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Poco dopo le 13:00 il Napoli è arrivato a Parigi in vista dell’impegno di Champions League di domani sera al Parco dei Principi contro i padroni di casa del PSG. Dopo la conferenza stampa gli azzurri scenderanno in campo per un allenamento di rifinitura e dopo la partita ritorneranno nell’hotel all’ombra della Torre Eiffel, con partenza prevista nella tarda mattinata di giovedì. Domani sera il Napoli non sarà solo, ma ci saranno oltre 2.000 tifosi al seguito, numero destinato ad aumentare grazie al gemellaggio tra alcuni gruppi della Curva B e frange del tifo organizzato parigino che si riconoscono dietro la sigla K-SOCE.

Per gli uomini di Carlo Ancelotti l’impresa non è per nulla semplice, affronteranno la grande favorita del girone che arriva a questo incontro a punteggio pieno in campionato e con un media gol a partita spaventosa. Servirà una difesa granitica, un centrocampo di cemento e un attacco di ferro per tentare il colpaccio o strappare quantomeno un pareggio che consentirebbe di mettere una seria ipoteca sull’accesso agli ottavi di Champions League.

Marek Hamsik tornerà titolare dal primo minuto, mentre resta in bilico il nome della seconda punta che andrà ad affiancare Lorenzo Insigne. In difesa resta aperta l’ipotesi dei tre centrali con il possibile innesto di Maksimovic. Il PSG farà a meno del capitano Thiago Silva, che stamane non ha preso parte all’allenamento, e dello squalificato Gigi Buffon, ma davanti è confermata la potenza di fuoco del trio delle meraviglia formato da Neymar, Mbappè e Cavani. Ad attendere il Napoli ci sarà anche un insolito freddo invernale: domani sera previste temperature prossime ai 7°.

Marek Hamsik in conferenza stampa di Champions LeagueGetty Images

Champions League: il Napoli di Ancelotti a Parigi senza paura

La partita di Champions League contro il PSG si preannuncia importante ma non fondamentale, perché fra due settimane ci sarà il match di ritorno al San Paolo. Un doppio impegno dove il Napoli non parte da favorito, ma non è la prima volta che si parte con il vento a sfavore. Era successo anche al San Paolo contro il Liverpool e i partenopei saranno chiamati a ripetere la partita perfetta seppur con una strategia diversa.

Cosa si può fare contro il PSG? Le squadre imbattibili non sono ancora nate, ha un potenziale incredibile soprattutto davanti - ha detto Ancelotti in conferenza stampa -. Il match con il Liverpool ci ha dato consapevolezza, anche tra di noi ci credevano in pochi. Ci ha dato consapevolezza e fiducia in vista di domani, sappiamo che è complicato, ma possiamo mostrare cosa sappiamo fare. Basterà per vincere? Non lo so, ma vogliamo mettere in campo le qualità che abbiamo contro una squadra formidabile candidata a vincere la Coppa dei Campioni... Dobbiamo essere concentrati sul comportamento in campo, sulla nostra strategia, niente di più. 

Carlo Ancelotti ha lasciato Parigi cinque anni fa per prendere il timone del Real Madrid, da quest'estate ha deciso di mettersi alla guida del bastione partenopeo.

Mi ha interessato il progetto del club, la qualità dei giocatori, la bellezza di Napoli... Ho un buon ricordo e il tempo trascorso qui, sono stati bei momenti per migliorare la mia esperienza. Ho incontrato Tuchel quando ero al Dortmund. Siamo amici, abbiamo parlato a Ginevra e spero che gli vada tutto per il meglio al PSG. Spero possa cresce ancora.

Champions League, Hamsik capitano dell'ammiraglia azzurra dal primo minuto

La squadra titolare resta sempre un mistero da quando c'è mister Ancelotti ad orchestrare il Napoli. Ma tra le certezze c'è l'impiego di Hamsik dal primo minuto, in un nuovo ruolo più difensivo.

Mi piace toccare palloni, mi trovo bene a giocare per la squadra. Mi sono allontanato dalla porta, sto provando e penso che mi sto abituando a giocare in questo ruolo. Devo migliorare in fase difensiva.

Sarà una gara decisiva per il passaggio del girone?

Ogni partita di Champions, speriamo di ripeterci dopo la vittoria con il Liverpool. Veniamo qui per giocarcela, altrimenti il PSG ti devasta. Dobbiamo stare tranquilli, abbiamo fiducia. Ancelotti ci dà serenità, non vediamo l'ora di scendere in campo - ha affermato Hamsik -. Quando Cavani è arrivato a Napoli ha subito dimostrato che in pochi anni avrebbe giocato in una grandissima squadra, ha fatto tre anni meravigliosi, ha dimostrato di essere un giocatore che merita la squadra in cui sta.

Domani serviranno undici leoni in campo, come contro il Liverpool. Massima concentrazione, determinazione e cuore impavido per affrontare una delle squadre più forte del mondo. Comunque vada sarà importante lottare e uscire dal Parco dei Pricnipi con orgoglio.

Dobbiamo dare merito al mister, ha fatto una grande strategia ed è andata bene così. Noi abbiamo trasmesso ciò che aveva chiesto il mister, siamo stati bravi in difesa e in attacco, dobbiamo ripeterci, perché solo così si possono fare punti qui.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.