Juventus, Cristiano Ronaldo sul caso Mayorga: "Io un esempio in campo e fuori"

Il portoghese ha parlato in conferenza alla vigilia del match di Champions League contro il Manchester United: "Tornare a Old Trafford sarà una grande emozione".

2k condivisioni 0 commenti

Share

Cristiano Ronaldo torna a casa. Domani sera il portoghese farà tappa a Old Trafford per affrontare il "suo" Manchester United con la Juventus nel match valido per la terza giornata della fase a gironi di Champions League. 

Non sarà una partita come le altre, impossibile dimenticare gli anni trascorsi in Inghilterra dove è cresciuto e diventato il fuoriclasse che è oggi. Il merito è stato anche di quella leggenda che l'ha scoperto e ha puntato su di lui, Sir Alex Ferguson. 

Tornare qui - ha esordito Cristiano Ronaldo - è una grandissima emozione, al Manchester United ho vinto tutto. Ricordo il grande pubblico e una grande persona che non dimenticherò mai, Alex Ferguson. Lui mi ha dato una grande mano, gli mando un abbraccio

Poi gli viene chiesto se domani, in caso di gol, non esulterà come già fatto quando segnò ai Red Devils con la maglia del Real Madrid: "Uguale", rispode Cristiano in italiano. 

Juventus, Cristiano Ronaldo sul caso Mayorga: "Si saprà la verità"

Inevitabile parlare del caso Mayorga. Cristiano Ronaldo sorride e risponde:

Io sono un esempio dentro e fuori dal campo, so di esserlo. Sorrido sempre, sono un uomo felice, ho una famiglia fantastica, ho la salute. Ho tutto. Il resto non interferisce nella mia vita. I miei avvocati sono fiduciosi, io mi godo il calcio e la mia vita. Alla fine la verità verrà alla luce

Sulla partita: 

Ci aspetta una gara difficile, il Manchester United è una squadra tosta ma noi siamo la Juve. Se giochiamo bene, come vuole il mister, abbiamo buone possibilità di vincere. Dobbiamo rispettare il Manchester United, ma io penso che vinceremo. In quel caso saremmo praticamente qualificati

Sulla situazione del Real Madrid: 

Non voglio fare paragoni tra Real Madrid e Juventus, sono due club incredibili, fantastici. Io ho fatto la mia strada al Real, adesso ho iniziato un nuovo capitolo in uno dei club migliori al mondo e sono felice di giocare qui. Mi sto ancora adattando a questa nuova esperienza, mi diverto e i compagni mi aiutano

Poi commenta le parole di Isco che ha preferito non parlare di un giocatore, Cristiano Ronaldo, che "ha deciso di non rimanere al Real Madrid": "Molto bene", taglia corto CR7. Che è di poche parole anche quando si parla di premi individuali e di presunti complotti ai suoi danni: 

Non sono ossessionato dai premi individuali, devo pensare solo alla Juve, mi piace molto giocare qui e la squadra è fantastica. Ovviamente i premi aiutano ma ne ho vinti tanti, non ci sono problemi

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.