Formula 1 Usa: orgoglio Raikkonen, festa rimandata per Hamilton

Il ferrarista corre una gara perfetta, secondo Verstappen. Lewis terzo rimanda i festeggiamenti per un solo punto. Quarto Vettel.

Formula 1 Usa, trionfo Raikkonen! Solo terzo Hamilton Getty Images

164 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Kimi Raikkonen dopo 5 anni torna a vincere un Gran Premio di Formula 1. Nello stesso giorno di undici anni fa diventava Campione del Mondo. Lo fa nel momento più giusto della stagione, quando Lewis Hamilton può trionfare diventando leggenda con il quinto titolo della sua carriera. Niente da fare. Sorride la Ferrari.

Super Verstappen secondo, terzo Lewis, che deve rimandare la festa in Messico. Gli manca un misero punto per laurearsi Campione del Mondo. Quarto Sebastian Vettel, che nel finale passa Bottas. Il tedesco sbaglia dopo pochi metri dalla partenza, è l'ennesimo errore della stagione.

Rimane aperto un piccolo spiraglio nel Mondiale di Formula 1. Soprattutto i giochi sono apertissimi nel Costruttori. Una vittoria scacciacrisi per gli uomini di Maranello. Appuntamento a Città del Messico tra una settimana: ci sono altri match point per Lewis.

Formula 1 Usa, Vettel in testacoda: sfuma il MondialeGetty Images
Formula 1 Usa, Vettel in testacoda: sfuma in maniera definitiva il Mondiale

Formula 1 Usa, Vettel altro errore: il Mondiale vola via così

Kimi Raikkonen scatta con l’orgoglio nel Gran Premio di Formula 1 del Texas. La sua Ferrari si inserisce in curva 1 beffando Hamilton. Il finlandese subito leader. Il patatrac lo fa dietro ancora una volta Vettel. Tenta il sorpasso su Ricciardo, ha la peggio, testacoda. Dopo Monza e Suzuka, il tedesco paga ancora l’eccesso di foga. Deve ricominciare dalle ultime posizioni. L’ennesimo errore, l’ennesima beffa. Sorpassi su sorpassi, torna settimo. E Ricciardo dà forfait con la Red Bull che si spegne di colpo: virtual safety car.

La tranquillità di Hamilton

Lewis vede già il suo quinto titolo mondiale. Sta andando tutto secondo i piani, anzi, anche meglio calcolando un Sebastian Vettel lontanissimo. Rientra ai box, proverà poi ad andare fino in fondo per oltre 43 giri. Davanti Raikkonen, poi Bottas e il compagno di squadra. Quarto Verstappen (partito 18esimo per una penalità), con circa 9 secondi di vantaggio su Vettel.

Bottas lascia la posizione ad Hamilton, che si avvicina sempre di più a Raikkonen. Il finlandese, partito con gomme più morbide, soffre tantissimo. Va finalmente ai box, Hamilton diventa così primo. Rientrano anche Verstappen e, un giro dopo, Bottas. L’olandese riesce a passare il pilota Mercedes grazie ad un undercut perfetto.

Entusiasmante

Pista libera per Lewis Hamilton verso il suo quinto titolo. Eppure le sue gomme si consumano in fretta, Raikkonen dietro guadagna terreno. Lewis ai box, rientra quarto. Kimi deve contenere l’esuberanza di Verstappen, mentre Hamilton è a sandwich tra Bottas e Vettel. Il tedesco adesso vuole riaprire la lotta. Ma Valtteri dà di nuovo strada al compagno di squadra, che si rimette alla caccia della Ferrari.

Gli ultimi giri sono entusiasmanti, con Hamilton terzo che cerca il colpaccio, ma davanti ha Verstappen e Raikkonen. In questo modo l'inglese non è ancora Campione del Mondo. Tutti in lotta, tutto aperto.

Hamilton attacca Verstappen, ma niente da fare. Ci prova, l'olandese di difende. Non succede più nulla, brindisi rimandato. Sorride Kimi Raikkonen, sorride la Ferrari. Anche perchè Vettel passa Bottas per la quarta posizione. Una vittoria serviva tantissimo per ridare morale ad un ambiente scarico. Appuntamento al Messico.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.