MotoGP, Dovizioso "guastafeste" a Motegi! Marquez 6°, Rossi 9°

Super pole di Andrea Dovizioso a Motegi. Domani serve una vittoria per guastare la festa a Marc Marquez e rimandare il titolo MotoGP di almeno una settimana.

Andrea Dovizioso pilota MotoGP Getty Images

56 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

A Motegi la MotoGP scende in pista alle 7:10 (ora italiana) per decretare la griglia di partenza del GP del Giappone. Grande assente Jorge Lorenzo che, dopo l'infortunio al polso rimediato in Thailandia, è rimasto a Bangkok per cercare di rimettersi in forma in vista di questo week-end, ma la scansione effettuata giovedì ha rivelato che la lesione non si è marginata. La sua presenza è fortemente in dubbio anche per il prossimo appuntamento a Phillip Island tra una settimana e sulla Desmosedici ufficiale potrebbe salire il pilota satellite Alvaro Bautista.

Dopo la pioggia di ieri che ha quasi annullato la FP2 e i tre giorni di meteo avverso nella scorsa stagione, dalle prime luci dell'alba splende il sole nei cieli di Motegi. Nella Q1 Danilo Petrucci firma 1'45"892, ma non basta per accedere al turno di qualifiche successivo e deve accontentarsi della 15esima piazza. Nel time attack è Alvaro Bautista il più veloce in 1"45"429 davanti a Takaaki Nakagami distante 227 millesimi. Franco Morbidelli all'ultimo tentativo cade in curva 12 e deve dire addio alle speranze di accedere alla Q2, domani occuperà la 17esima finestra in griglia.

La Q2 della MotoGP regala grandi emozioni, un turno che ha quasi il profumo di iridato, perché Marc Marquez potrebbe aggiudicarsi il titolo mondiale con largo anticipo. Soft al posteriore la scelta d'obbligo, Crutchlow, Marquez, Pedrosa, Nakagami e Iannone montano la media all'anteriore, tutti gli altri soft anche sul davanti. Valentino Rossi firma il vantaggio momentaneo con un buon 1'45"804, ma i tempi sono destinati al ribasso. Crutchlow scende l'asticella a 1'44"909 seguito da Marquez a 186 millesimi e dimostra che il Twin Ring è una pista su misura per la Honda.

Andrea Dovizioso pilota MotoGPGetty Images

MotoGP, Andrea Dovizioso conquista la pole in casa Honda

Finale incandescente dopo il rientro ai box per il cambio gomme e dare l'assalto alla pole position. Si portano avanti le "sorprese" satelliti Miller, Crutchlow e Zarco che si mettono alle spalle i big, ma Andrea Dovizioso stupisce ancora una volta siglando 1'44"590 che vale la pole. In prima fila Zarco e Miller, seconda fila formata da Crutchlow, Iannone e Marquez, mentre restano in ombra le Yamaha ufficiali che partiranno dalla terza fila. Valentino Rossi 9° con un gap di 675 millesimi.

Grande entusiasmo in casa Ducati nonostante il discorso iridato sia ormai un capitolo chiuso, ma l'atteggiamento dimostra la mentalità vincente di Borgo Panigale.

Fare bene qua in Giappone è sempre meraviglioso - ha detto Gigi Dall'Igna a Sky Sport MotoGP -. È stato veramente bravo, non ha sbagliato nulla, adesso bisogna fare le scelte giuste per domani, perché sarà comunque una gara importante. Domani non sarà tanto una gara di gestione perché le gomme dovrebbero mantenere fino all'ultimo.

Felice Andrea Dovizioso per questa pole che mira a guastare la festa a Marc Marquez in casa Honda.

Siamo arrivati qua sapendo che saremmo stati veloci, però Marc è messo molto bene, ma anche Cal. Ci sono piloti che hanno un passo come noi, in questo momento non mi sento superiore agli altri a livello di passo. Bisogna vedere la scelta delle gomme, tutti siamo andati veloci sia con la morbida che con la media, quindi non si sa ancora la scelta. Molto contento del lavoro fatto, piccole rifiniture, siamo riusciti a migliorare e ringrazio il team della Ducati.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.