UFC 229, l'irlandese che ha difeso McGregor: "Avrebbero potuto ucciderlo"

Intervista all'irlandese David Martin, il ragazzo che è entrato nell'ottagono per difendere Notorius.

709 condivisioni 1 commento

| aggiornato

Share

La rissa che si è scatenata al termine di UFC 229 continua a tenere banco. Nella giornata odierna ha parlato David Martin, il ragazzo irlandese in camicia bianca che viene ripreso dalle telecamere mentre entra nell'ottagono e difende il suo connazionale Conor McGregor

McGregor - ha detto Martin a For The Win - era esausto dopo essere stato sconfitto da Khabib, così quando lo hanno attaccato ho deciso di intervenire. Era come se la Russia stesse attaccando la mia Irlanda. Ho agito per patriottismo 

David Martin continua a raccontare:

Mi dispiace non essere intervenuto prima per difendere McGregor. Molti non si sono resi conto della gravità di quanto successo. Se lo avessero colpito alla nuca invece che alla tempia avrebbero potuto ucciderlo. 

Tra coloro che hanno colpito McGregor c'è il compagno di team di Khabib Nurmagomedov, Zubaira Tukhugov, che dopo UFC 229 ha detto: "L'ho colpito come avevo promesso, l'ho fatto per tutto quello che ha detto prima del combattimento".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.