Calciomercato, Bartomeu: "Il Barcellona cerca un centrale". Tutti i nomi

Il presidente ha ammesso di voler intervenire sul mercato vista l'emergenza nel reparto difensivo. De Ligt dell'Ajax costa 50 milioni, piace anche Koulibaly. E intanto Valverde viene criticato.

45 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nessun segreto di calciomercato, il presidente del Barcellona Josep Maria Bartomeu ha parlato chiaro e tondo: “Cerchiamo un centrale”. Il patron blaugrana è consapevole che la sua squadra ha problemi in difesa dopo gli infortuni di Vermaelen e Umtiti, già a gennaio si puntano grandi nomi per rinforzare il reparto arretrato.

Primo della lista: Matthijs de Ligt, centrale dell’Ajax che piace anche ad altre squadre. Su di lui ci sono Juventus e Manchester United. Il diretto interessato per ora non apre ad una cessione futura. Secondo della lista: Kalidou Koulibaly. Qui c’è la resistenza del Napoli che non vuole venderlo nemmeno a cifre folli.

E poi occhio alle occasioni ghiotte che proporrà il calciomercato estivo del 2019. Una su tutte, Toby Alderweireld. Il difensore del Tottenham è in scadenza di contratto il prossimo 30 giugno 2019. Il Barcellona fiuta l’affare. Stesso discorso per David Luiz, in forza al Chelsea e anche lui con il contratto in scadenza tra meno di un anno. 

Calciomercato, il presidente del Barcellona Bartomeu a caccia di difensoriGetty Images
Calciomercato, il presidente del Barcellona Bartomeu: vuole un difensore

Calciomercato, il Barcellona vuole un difensore: i primi nomi della lista

L’emergenza in difesa c’è, lo ha detto anche Bartomeu. In un incontro con la Federazione catalana, il patron ha affermato:

Siamo stati sfortunati con gli infortuni di Vermaelen e Umtiti. Cerchiamo un centrale, ma non è ancora gennaio. Più avanti vedremo cosa accadrà, per ora giochiamo con i giocatori già in squadra

Matthijs De Ligt è l’obiettivo numero uno del calciomercato blaugrana. Classe 1999 in forza all’Ajax, ad oggi è uno dei migliori giovani centrali in giro per l’Europa. Costa 50 milioni. Sulle sue tracce ci sono anche Juventus e Manchester United. Per ora però il giocatore chiude ad ogni cessione, ma a 19 anni è difficile rifiutare il Barcellona.

Discorso diverso per Koulibaly. Il senegalese del Napoli piace molto ai blaugrana, non è una novità. De Laurentiis però, forte del rinnovo contrattuale fatto firmare al giocatore pochi mesi fa sino al 2023, è tranquillo. Secondo insistenti indiscrezioni, pare ci sia anche una clausola rescissoria da più di 100milioni di euro. L’operazione per il Barça è molto difficile, soprattutto a gennaio.

Calciomercato, Koulibaly piace al Barcellona: De Laurentiis dice noGetty Images
Calciomercato, Koulibaly piace al Barcellona: De Laurentiis non lo cede

Occasioni

Nel calderone dei nomi per la difesa ci sono finiti anche Toby Alderweireld e David Luiz. Due difensori importanti e molto forti in scadenza di contratto. Il 29enne del Tottenham non rinnova, almeno per ora. Ad anno nuovo deciderà il suo futuro: scegliere di vestire ancora la maglia degli Spurs oppure tentare una nuova avventura? Quella blaugrana è alquanto affascinante.

David Luiz invece è un titolarissimo del Chelsea di Sarri. Sempre in campo in Premier League, il ritorno in Blues gli ha fatto bene, è tornato a giocare ad alti livelli. Per lui sì che esiste la possibilità del rinnovo.

View this post on Instagram

All about team spirit!! Well done lads!!! #greatnight

A post shared by David Luiz (@davidluiz_4) on

Qualche critica

L’emergenza difensiva del Barcellona si è trasformata in critiche per il tecnico Valverde. Il motivo? I tifosi vorrebbero più coraggio nel convocare i giovani della squadra B. Da sempre la cantera catalana ha sfornato grandi talenti. Anche la dirigenza spinge per questa soluzione. Per esempio di Juan Miranda se ne parla moltissimo. Il difensore classe 2000 in estate ha firmato l’accordo da professionista per le prossime tre stagioni. Clausola da 200 milioni di euro. Eppure ad oggi non ha collezionato nemmeno una presenza tra i grandi. Stesso discorso per Riqui Puig, il “nuovo Iniesta”. Valverde non li considera ancora pronti. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.