UFC, Khabib sfida Mayweather: "Nella giungla c'è spazio per un solo Re"

Dopo aver sconfitto Conor McGregor il fighter russo prende di mira il pugile americano, come lui fino a oggi imbattuto, e lo sfida a un incontro per stabilire chi sia il migliore.

193 condivisioni 1 commento

di - | aggiornato

Share

Temporaneamente sospeso dopo i controversi fatti accaduti al termine di UFC 229, e che di fatto hanno oscurato quella che è stata una straordinaria vittoria contro un campione come Conor McGregor, il fighter russo Khabib Nurmagomedov torna a far parlare di se per aver sfidato a un incontro nientemeno che il leggendario pugile statunitense Floyd 'Money' Mayweather.

Il campione dei pesi leggeri UFC si starebbe guardando intorno dopo quanto accaduto in Nevada, e dopo aver minacciato la federazione di addio nel caso un suo compagno venga licenziato per aver aggredito McGregor a fine match e aver ricevuto il corteggiamento via social network da parte di 50 Cent per conto della Bellator MMA, avrebbe preso di mira proprio Mayweather, 41 anni e un record in carriera di 50 vittorie senza sconfitte.

Il pugile americano ha combattuto il suo ultimo match il 26 agosto del 2017, quando in quello che venne definito 'il più grande incontro nella storia degli sport da combattimento' vinse ai punti un incontro di boxe proprio contro Conor McGregor, che rientrato nel mondo UFC per sfidare Khabib ha da questi ricevuto una severa lezione nell'ultimo evento, che comunque ha più fatto parlare per quanto accaduto dopo e ha portato alla sospensione sia dell'irlandese che del campione russo.

Il campione dei pesi leggeri UFC Khabib NurmagomedovGetty Images

Sospeso dalla UFC, Khabib vuole affrontare Mayweather

Dopo aver incontrato Leonard Dellerbe, manager della Mayweather Promotions, Khabib ha apertamente sfidato lo statunitense in un video che in breve tempo ha fatto il giro del mondo e che potrebbe portare in futuro a un vero e proprio scontro tra titani: entrambi sono ancora imbattuti nelle rispettive discipline.

Sono pronto a combattere. 50 a 0 contro 27 a 0, due tizi che non sono mai stati sconfitti. Perché no? Floyd Mayweather non è riuscito a mandare al tappeto Conor McGregor, ma io l'ho fatto abbastanza facilmente. Nella giungla c'è spazio per un solo Re. Ovviamente io sono il Re.

View this post on Instagram

Look who I ran into at tonight’s fights in Russia.

A post shared by Leonard Ellerbe (@leonardellerbe) on

Dopo aver risposto per le rime alla UFC, sostenendo che l'aggressione a McGregor da parte del suo team è stata la naturale conseguenza delle gravi offese e dell'assalto al bus perpetrato dall'irlandese nei mesi precedenti al match tra i due, l'imbattuto campione dei pesi leggeri Khabib Nurmagomedov alza dunque il tiro, dimostrando di essere sempre pronto a combattere, anche in altre promotion o contesti.

Ancora non è chiaro se Mayweather, che aveva criticato il comportamento tenuto dal russo definendolo "poco professionale" (Khabib aveva scavalcato la gabbia per aggredire un compagno di McGregor) accetterà la sfida del russo trasformando in realtà quello che sarebbe effettivamente un evento epocale nel mondo degli sport da combattimento. Il pugile statunitense ha annunciato il mese scorso di aver programmato il suo ritorno sulle scene per un rematch contro il filippino Manny Pacquiao, e al momento sembra concentrato solo su questo evento.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.