UFC, 50 Cent offre 2 milioni di dollari a Khabib per passare a Bellator

Il fighter russo, temporaneamente sospeso dopo la rissa con Conor McGregor, è stato avvicinato dal rapper e imprenditore che si definisce "seriamente interessato".

388 condivisioni 0 commenti

di

Share

La rissa scoppiata al termine di UFC 229 tra Khabib Nurmagomedov e Conor McGregor, che ha visto coinvolti i rispettivi staff, potrebbe avere conseguenze molto importanti nel mondo delle arti marziali miste, al punto da portare l'attuale campione dei pesi leggeri della promotion presieduta da Dana White a lasciare per combattere in un'altra organizzazione.

Si tratterebbe della Bellator MMA, che recentemente ha stretto una partnership commerciale con 50 Cent che ha visto quest'ultimo firmare una linea di abbigliamento e offrire un milione di dollari come premio al vincitore del Bellator Welterweight Grand Prix. Dopo aver fatto parlare di se anche per aver sfidato - venendo poi snobbato - il celebre fighter Quinton 'Rampage' Jackson, il rapper e imprenditore statunitense ha provato ad avvicinare via social Khabib Nurmagomedov.

Soltanto una boutade? Non è detto. 50 Cent ha infatti detto la sua sul comportamento tenuto dalla promotion di Dana White in seguito al finale dell'evento UFC 229, che ha visto Khabib scavalcare la gabbia per aggredire il compagno di allenamento di McGregor, Dillon Danis, proprio mentre alcuni membri del suo staff attaccavano l'irlandese all'interno della gabbia. A detta di 50 Cent la scelta di congelare la borsa del campione russo è ingiusta, e quest'ultimo farebbe bene a guardarsi intorno.

Khabib Nurmagomedov, campione dei pesi leggeri UFCGetty Images

UFC, Khabib passerà alla Bellator? Lo vuole 50 Cent

La UFC non è l'unica promotion in circolazione, questo uno dei messaggi destinati a Khabib da 50 Cent, che ha attaccato affermando che il comportamento dalla federazione dove il russo è ancora campione dei pesi leggeri sia ingiusto, specialmente se confrontato con quello riservato a Conor McGregor, che nei giorni precedenti l'incontro aveva offeso pesantemente l'avversario fino a scatenarne la furia.

Per 50 Cent nella vicenda le colpe sono pari, ma non lo sono altrettanto le punizioni: se infatti la UFC ha sospeso temporaneamente entrambi i fighter, la borsa da 3 milioni di dollari di McGregor è stata riconosciuta, mentre Khabib rischia il licenziamento del compagno di allenamento Zubaira Tukhugov, colpevole di aver aggredito l'irlandese, e si è visto congelare la borsa che avrebbe dovuto incassare pari a 2 milioni di dollari.

Proprio la stessa cifra che 50 Cent si è detto pronto a offrirgli per trasferirsi alla Bellator, dove peraltro potrebbe a suo dire portare anche Tukhugov. Un'offerta difficile da ignorare e a cui Khabib, che nei giorni scorsi aveva minacciato di lasciare la UFC nel caso un suo compagno fosse stato licenziato, ha risposto chiedendo al rapper di "mandargli la sua posizione".

Il botta e risposta tra i due sui social

È stato a quel punto che 50 Cent si è sentito in dovere di sottolineare a Khabib come l'offerta fosse molto seria, e dopo aver ricevuto i ringraziamenti del fighter russo, che lo ha persino invitato in Daghestan, sua terra natale, con un successivo messaggio ha ribadito che il comportamento e le provocazioni di McGregor prima di UFC 229 siano state oltremodo irrispettose, e che conoscendo Nurmagomedov l'irlandese dovesse ritenersi fortunato per essersela cavata con la sola sconfitta per sottomissione.

50 Cent vuole Khabib alla Bellator: offerta via socialTwitter/@50cent

Successivamente il rapper ha postato una nuova foto su Instagram, che ritrae Khabib e lo invita nuovamente a pensare alla Bellator.

Quanto accadrà in futuro è difficile da dirsi oggi. Khabib non ha dato una risposta precisa a 50 Cent e Bellator, ma certo è che nei giorni scorsi ha invece mandato un messaggio chiaro alla UFC con un post su Instagram, sottolineando come l'aggressione a McGregor non sia stata più grave di quella perpetrata a suo tempo dall'irlandese al bus del russo (e che causò anche dei feriti)e che se un membro del suo team sarà licenziato la promotion potrebbe dover salutare anche lui.

View this post on Instagram

I would like to address @ufc Why didn't you fire anyone when their team attacked the bus and injured a couple of people? They could have killed someone there, why no one says anything about insulting my homeland, religion, nation, family? Why do you have to punish my team, when both teams fought. If you say that I started it, then I do not agree, I finished what he had started. In any case, punish me, @zubairatukhugov has nothing to do with that. If you think that I’ll keep silent then you are mistaken. You canceled Zubaira’s fight and you want to dismiss him just because he hit Conor. But don’t forget that it was Conor who had hit my another Brother FIRST, just check the video. if you decide to fire him, you should know that you’ll lose me too. We never give up on our brothers in Russia and I will go to the end for my Brother. If you still decide to fire him, don’t forget to send me my broken contract, otherwise I'll break it myself. And one more thing, you can keep my money that you are withholding. You are pretty busy with that, I hope it won’t get stuck in your throat. We have defended our honor and this is the most important thing. We intend to go to the end. #Brothers

A post shared by Khabib Nurmagomedov (@khabib_nurmagomedov) on

Un concetto che del resto "The Eagle" aveva già espresso nella conferenza stampa successiva a UFC 229, quando si era scusato soltanto parzialmente di quanto avvenuto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.