Nations League, probabili formazioni Polonia-Italia: Mancini punta su Insigne

L'attaccante del Napoli agirà da punta centrale nella squadra azzurra che a Chorzow insegue la salvezza in Nations League. Numerosi 'italiani' tra gli avversari.

40 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'Italia gioca stasera a Chorzow (ore 20:45, diretta tv su Rai 1) una gara importantissima nell'ottica di una salvezza in Nations League - con conseguente mantenimento di un posto in Lega A in vista della prossima edizione - tutt'altro che scontata e che se non dovesse arrivare non creerebbe alcun dramma, almeno stando alle dichiarazioni del commissario tecnico Roberto Mancini.

Gli azzurri, ha detto il ct, andrebbero comunque avanti per la propria strada, ma certo è che per una Nazionale che non vince da 5 mesi una salvezza, magari ottenuta tramite una vittoria in Polonia, rappresenterebbe un'iniezione di fiducia di non poco conto. Ecco perché nelle probabili formazioni che circolano alla vigilia di una gara tanto importante - in caso di sconfitta gli azzurri sarebbero già retrocessi - Mancini sembra intenzionato a proporre una squadra rapida, di qualità e capace almeno nelle intenzioni di creare occasioni da gol e tenere il pallino nel gioco.

Si spiega così la scelta di ricorrere a un centrocampo di qualità, che oltre a Jorginho nel ruolo di regista vedrà anche la presenza di Pellegrini e soprattutto di Marco Verratti, che dopo aver ritrovato la maglia azzurra a distanza di sette mesi contro l'Ucraina dovrebbe partire ancora da titolare, con Mancini che in conferenza stampa ha sottolineato quanto il giocatore del PSG sia importante pur non essendo ovviamente al 100% dopo il lungo infortunio che lo ha colpito. Nelle probabili formazioni della Polonia il dubbio sembra legato tanto al modulo da adottare (4-2-3-1 o 4-4-2?) quanto dalla presenza o meno in campo dal primo minuto di Krysztof Piatek, attuale capocannoniere della Serie A.

Nelle probabili formazioni dell'Italia c'è Marco VerrattiGetty Images
Tornato in azzurro in occasione dell'amichevole contro l'Ucraina dopo ben 7 mesi, Marco Verratti ci sarà anche contro la Polonia.

Nations League, le probabili formazioni di Polonia-Italia

Il bomber del Genoa ha trovato giovedì, alla seconda presenza, il primo gol in Nazionale: schierato al fianco di Lewandowski, di cui molti dicono sia l'erede, Piatek ha aperto le danze contro il Portogallo in una sfida che alla fine ha visto trionfare i lusitani per 2-3. Il ct Jerzy Brzeczek nell'occasione aveva optato per un 4-4-2, modulo che nelle probabili formazioni che circolano in queste ore sembra preferito al 4-2-3-1. 

Piatek dunque ci sarà e affiancherà Robert Lewandowski, miglior marcatore di sempre della Polonia (101 presenze, 55 gol) ma che in Nazionale non segna dalla doppietta realizzata in un tempo contro la Lituania nell'amichevole giocata esattamente una settimana prima dell'esordio a Russia 2018. Il duo d'attacco sarà assistito da Zielinski, uno dei tanti 'italiani' in campo insieme appunto al centravanti del Genoa, il portiere juventino Szczesny e i sampdoriani Bereszynski e Linetty.

Sicuro il 4-3-3 dell'Italia, con Mancini che conferma Donnarumma in porta e la linea difensiva composta da Bonucci e Chiellini al centro e Florenzi e Biraghi terzini. A centrocampo Jorginho agirà da regista, affiancato da Verratti e Pellegrini, mentre in attacco la novità vera e la panchina riservata a Ciro Immobile, sempre deludente in azzurro. Il centravanti della Lazio sarà rimpiazzato da Lorenzo Insigne, avanzato in questa stagione al Napoli da Ancelotti e stasera chiamato a rivestire il ruolo di riferimento centrale di un reparto che sulle fasce vedrà la presenza di Chiesa e Bernardeschi.

Piatek festeggiato dai compagni dopo il gol al PortogalloGetty Images
Contro il Portogallo Krysztof Piatek ha trovato alla seconda presenza in Nazionale il primo gol.

La prima volta che Italia e Polonia si affrontano è in occasione delle qualificazioni ai Mondiali d'Inghilterra del 1966: dopo il pareggio 0-0 in trasferta gli azzurri si impongono in casa con un sonante 6-1 firmato da Mora, Alessandro Mazzola, Rivera e una tripletta di Paolo Barison. In totale i confronti tra queste due Nazionali sono stati 15: 5 vittorie azzurre, 7 pareggi e 3 successi polacchi, di cui uno solo arriva in una gara ufficiale.  

Si tratta dei Mondiali del 1974, occasione in cui l'Italia, stesa 2-1 dalle reti di Szarmach e Deyna, viene amaramente eliminata al primo turno. Sempre alla Coppa del Mondo è legato il ricordo della più bella vittoria azzurra, il netto 2-0 firmato da Paolo Rossi con cui l'Italia di Bearzot supera la Polonia in semifinale al torneo poi vinto del 1982.

Polonia (4-4-2): Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek, Reca; Blaszczykowski, Linetty, Krychowiak, Zielinski; Piatek, Lewandowski.

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Verratti, Jorginho, Pellegrini; Chiesa, Insigne, Bernardeschi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.