Nations League, Italia: vietato perdere in Polonia, sarebbe retrocessione

Domenica l'imperativo per gli Azzurri è uscire imbattuti: la sconfitta renderebbe vano qualsiasi risultato in Portogallo e significherebbe retrocessione anticipata.

150 condivisioni 0 commenti

di

Share

Fossimo negli anni Sessanta o Settanta del secolo scorso la Nazionale italiana potrebbe affrontare la trasferta di Nations League in Polonia con l'animo più leggero. Basterebbe lo schieramento tipico di allora, con due terzini di sicuro affidamento (Burgnich e Facchetti?) davanti al portiere, uno stopper ruvido quanto basta (Guarneri o Rosato) e un libero alla Cera. 

Poi, certo, servirebbe anche un centrocampo che porti sacchi di sabbia e filo spinato a proteggere le trincee, ma le probabilità di uscire imbattuti dallo Stadion Slaski di Chorzow sarebbero decisamente più confortanti.

Sì, perché la vittoria del Portogallo in terra polacca giovedì sera - 2-3 con André Silva, autogol di Glik e Bernardo Silva a ribaltare il vantaggio iniziale del "solito sospetto" Piatek - ha tremendamente complicato i piani dell'Italia e di Mancini che, in cuor suo, tifava per un pareggio.

Nations League: ManciniGetty Images

Nations League, Italia: sarebbe retrocessione se perdesse in Polonia

In pratica il gol di Bernardo Silva - inutile la seconda rete polacca firmata da Blaszczykowski - ha puntato una pistola alla tempia del Mancio. Ora, a parità di partite giocate, due, la classifica recita: Portogallo 6, Polonia e Italia 1. Ecco perché domenica sera quella di Chorzow più che a una partita di calcio assomiglia a una roulette russa.

InsigneGetty Images
Lorenzo Insigne contro l'Ucraina

Chi, fra Italia e Polonia, dovesse vincere si salverebbe automaticamente, mandando l'altra nella Serie B della Nations League, per il vantaggio nello scontro diretto (all'andata finì 1-1), mentre un eventuale pareggio renderebbe il Portogallo arbitro del girone, col non trascurabile vantaggio per i polacchi di affrontare i lusitani tre giorni dopo gli Azzurri. Il 17 novembre, infatti si giocherà Italia-Portogallo e il 20 Portogallo- Polonia. 

Marco VerrattiGetty Images
La prestazione di Marco Verratti sarà fondamentale contro la Polonia

La speranza è che gli Azzurri di Chorzow traggano ispirazione da quella mezz'oretta, scarsa per la verità, in cui contro l'Ucraina hanno dimostrato di saper creare gioco e di tenere un ritmo adeguato a sfide di questo livello. Poi, certo, servirebbe più concretezza e più precisione sotto porta e il centrocampo dovrebbe supportare meglio il reparto arretrato, in modo da evitare quelle apnee difensive che, con gli attaccanti di cui dispone la Polonia, potrebbero essere fatali.

Vota anche tu!

Riuscirà l'Italia a evitare la Serie B della Nations League?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.