Milan, Ibrahimovic e la rissa con Onyewu: "Piangeva e pregava"

L'attaccante svedese ha raccontato nel dettaglio la rissa con l'ex compagno di squadra.

792 condivisioni 0 commenti

Share

La finestra di calciomercato invernale si avvicina e con lei le indiscrezioni che si moltiplicano giorno dopo giorno e riguardano un numero di calciatori spropositato. Tra questi c'è Zlatan Ibrahimovic, che a 37 anni segna e si diverte in MLS con i Los Angeles Galaxy. A gennaio però potrebbe tornare al Milan, almeno questo è quanto dice radiomercato. 

Il direttore dell'area tecnica rossonera Leonardo ha ammesso di averci fatto un pensierino, e chissà che non torni a farlo dopo aver chiuso per la stella brasiliana del Flamengo Paquetà. Intanto Il Mirror sfrutta la notizia di mercato per ricordare un episodio risalente all'esperienza in rossonero di Ibrahimovic. 

Parliamo della celebre rissa con il centrale statunitense di origine nigeriana, Oguchialu Chijioke Goma Lambu Onyewu, un ragazzone di 193 centimetri per 91 chili. Una vicenda che lo svedese ha raccontato dettagliatamente nel suo libro "Io, Ibra". 

Tutto nacque durante un allenamento, quando i due iniziarono a beccarsi e Ibra gli diede una testata. Scoppiò una rissa con calci, pugni e ginocchiate. Ibra si ruppe una costola, Allegri fu costretto a interrompere l'allenamento. 

La cosa più strana - racconta Ibra nel libro - è successa dopo. Onyewu ha iniziato a pregare Dio con le lacrime agli occhi facendosi il segno della croce. Sono diventato ancora più furioso, sembrava una provocazione. Allegri è intervenuto e mi ha detto di calmarmi ma non è servito a niente. L'ho semplicemente tolto di mezzo e sono corso di nuovo verso Oguchi. Mi hanno fermato i compagni di squadra, credo sia stata una buona cosa. Alla fine ci siamo stretti la mano e lui era freddo come un pesce

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.