Rafa Nadal campione in strada: aiuta e ospita gli sfollati di Maiorca

Rafa Nadal è sceso per strada a spalare fango e ospitare gli sfollati dopo le piogge torrenziali abbattutesi sull'Isola di Maiorca. Un grande gesto che sta facendo il giro del mondo.

Rafa Nadal a Maiorca photo Twitter

2 condivisioni 0 commenti

di

Share

La tempesta abbattutasi sull'Isola di Maiorca ha provocato un'autentica catastrofe, con l'esondazione di un torrente a Sant Llorenc des Cardassar e l'allagamento dell'area urbana. Il bilancio drammatico delle piogge torrenziali è salito a 10 morti e gli sfollati sono oltre 200, con un bambino di cinque che manca ancora all'appello. Un'autentica bomba meteorologica che ha riversato 233 litri litri di acqua per metro quadrato in appena due ore, con tanti abitanti evacuati dalle loro abitazioni e ospitati in un ippodromo, in un palazzetto dello sport e nelle strutture dell'accademia di Rafa Nadal, sceso in strada per spalare il fango e dare aiuto alla popolazione.

Sul luogo impegnato anche l'esercito con 80 militari e sette veicoli di emergenza che si sono coordinati con gli oltre 400 soccorritori al lavoro dalla scorsa notte, tra personale della Guardia Civil, dei pompieri e della polizia locale. Il tennista Rafa Nadal, originario di Maiorca, si è offerto di aprire il suo centro sportivo e l'accademia del tennis per dare ospitalità agli sfollati. "Le nostre più sincere condoglianze ai cari delle vittime di queste serie alluvioni a San Llorenc", ha scritto su Instagram il numero 1 Atp. Tante le immagini che lo ritraggono con pala e stivali per strada, a dimostrazione della grande anima del campione non solo sui campi da tennis ma anche nella vita.

Si è unito alla gente di Sant Llorenc des Cardassar per aiutare a ripulire le case e le strade devastate dalle piogge alluvionali, nella parte orientale dell’isola dove risiede il l 17 volte campione slam. Davanti agli occhi dei propri concittadini e delle tv spagnole è apparso sporco di fango in mezzo alla sua gente, offrendo una lezione di vita che merita di essere diffusa in tutto il mondo, con la speranza che sia di esempio a tanti altri fuoriclasse dello sport e non solo.

Rafa Nadal a Maiorcaphoto Twitter

Rafa Nadal esempio di umanità per il mondo dello sport

Sudore e non solo ha offerto Rafa Nadal, con un appello sui social rivolto a chiunque ne avesse bisogno. Attualmente nelle strutture Rafa Nadal Sports Centre e Rafa Nadal Academy stazionano una cinquantina di sfollati. La Rafa Nadal Academy si trova a meno di 13 chilometri dal luogo della tragedia. Basta fare un tratto di strada statale e San Llorenc è il primo paese che si incontra in direzione nord-est. Il numero 1 del tennis mondiale, con grande spirito di sacrifico e umanità, li ha percorsi e si è recato in paese a dare una mano concreta alle vittime del disastro.

E’ un giorno triste per Maiorca - ha scritto il numero 1 al mondo suo suo account Twitter - tutte le mie condoglianze vanno ai famigliari delle vittime dell’alluvione. La mia vicinanza alla città di San Llorenc. Vista la situazione, abbiamo deciso di aprire le porte della Rafa Nadal Academy a tutti gli sfollati e ha chi ha bisogno di un posto dove stare.

Il grande gesto umanitario di Nadal fa venire alla mente quanto fatto da Novak Djokovic nel 2014, quando donò l’intero montepremi vinto al torneo di Rma alle vittime delle alluvioni in Serbia. Destino vuole che i due campioni giocheranno l’uno contro l’altro al King Salman Tennis Championship, evento che si terrà a Jeddah, Arabia Saudita, il 22 dicembre, presso lo Sports Hall della King Abdullah Sports City. Djokovic e Nadal si sono affrontati in carriera ben 52 volte e Djokovic è avanti 27-25 in questa spettacolare rivalità. Il tennista spagnolo da oggi tornerà ad allenarsi per questa grande sfida, tornerà a farlo nella sua terra, che non ha mai abbandonato neppure per permettersi agevolazioni fiscali. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.