Calciomercato, Paratici: "Non pensiamo a Pogba. Marotta-Inter? Possibile"

A margine del premio Scopigno, il dirigente della Juventus parla anche di Cristiano Ronaldo, un colpo di cui è molto orgoglioso: "Abbiamo grande considerazione di lui".

39 condivisioni 0 commenti

di

Share

Finora ha sempre lavorato all'ombra di una quercia del calciomercato come Beppe Marotta, ma i recenti clamorosi sviluppi del managing della Juventus lo hanno, volente o nolente, catapultato sotto le luci della ribalta.

Forse non è un ruolo che ami troppo ma, in assenza di sviluppi diversi - si parla con insistenza di una scrivania già pronta in corso Galileo Ferraris per Zinedine Zidane - alle luci del palcoscenico Fabio Paratici dovrà abituarcisi.

Un assaggio lo ha avuto ieri quando ha ricevuto a Rieti il Premio Scopigno come manager of the year 2018 della nostra Serie A, una bella fetta del quale gli deriva, con gli interessi, dal colpo straordinario che proprio lui, nell'ultimo calciomercato estivo, ha prima progettato, poi portato avanti nell'incredulità dei più e infine messo a segno: Cristiano Ronaldo dal Real Madrid alla Juventus.

Calciomercato: ParaticiGetty Images
Il direttore sportivo della Juventus con la famiglia

Calciomercato, Paratici: "La Juventus non pensa a Pogba"

Un blitz visionario che Paratici ha portato a compimento con abilità, lavorando sotto traccia e telecomandando un manipolo di collaboratori come fossero navy seal, la sua specialità. Per questo ora i tifosi della Juventus si sentono autorizzati a sognare altri clamorosi sviluppi di calciomercato - leggasi Pogba, in rotta con Mourinho, e Milinkovic-Savic - ma a Rieti il dirigente bianconero ha alzato cortine fumogene di moggiana memoria:

Pogba è del Manchester United, è cresciuto da noi e gli vogliamo molto bene. Non ci abbiamo mai pensato e non ci pensiamo. Milinkovic-Savic è un calciatore bravissimo, ma non abbiamo mai parlato con lui né con la Lazio

PogbaGetty Images
Pogba e la Juventus: Paratici smentisce

"Marotta all'Inter? Non mi sorprenderei"

Ma il calciomercato a volte è fatto anche di uscite e soprattutto non riguarda solo i giocatori. Inevitabile che il discorso scivoli su Marotta, un dirigente, un uomo con il quale Paratici ha un rapporto eccezionale, al punto da averlo definito una sorta di padre putativo:

Condivido questo premio col dottor Marotta e con tutti i ragazzi che lavorano con me. Lui all'Inter? Non mi sorprenderei. Spero sia felice e se essere felice significa essere dirigente di un grande club italiano, va bene così. Insieme a Galliani è uno dei più grandi dirigenti degli ultimi 15 anni

Paratici insieme a MarottaGetty Images
Paratici insieme a Marotta

Grande considerazione per Cristiano Ronaldo

La chiusura è per Cristiano Ronaldo, che in questi giorni si trova a fronteggiare le note accuse di stupro. Sull'argomento Paratici non ha dubbi e ribadisce il pensiero della società:

Il club ha già preso posizione: Cristiano è una persona molto semplice, grande professionista dentro e fuori dal campo, ineccepibile, impegnato nel sociale. Abbiamo grande considerazione di lui

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.