Premier League, Pogba salva Mourinho: nuova era allo United?

Sotto 0-2 contro il Newcastle, nell'intervallo il francese ha espresso la propria opinione tattica e Mou lo ha ascoltato: risultato ribaltato e panchina salva. Pace fatta?

322 condivisioni 0 commenti

di

Share

A volte per risalire occorre toccare il fondo. E non c'è dubbio che il Manchester United lo abbia fatto sabato nel match di Premier League che lo vedeva opposto al Newcastle sul campo dell'Old Trafford, proprio davanti ai suoi tifosi.

Al culmine di un momento già difficile, per la classifica deficitaria, per i dissidi fra Mourinho e Pogba e per la recente prestazione non esaltante in Champions League contro il Valencia, dopo 10 minuti i Red Devils erano già sotto 0-2 contro una squadra per giunta non proprio irresistibile: 2 punti in classifica, frutto di altrettanti pareggi nelle 7 precedenti gare.

Con una sconfitta lo United sarebbe scivolato dritto filato nella parte destra della graduatoria e Mou si sarebbe visto appendere al collo il cartello con la scritta "Dead man walking", mentre Benitez, e non solo lui, se la rideva sotto i baffi.

Premier League: Mourinho e BenitezGetty Images
La stretta di mano fra Mourinho e Benitez a fine match

Premier League: la svolta di Pogba che ha salvato Mourinho

Il fondo era toccato, era giunto il momento della scossa. Una scossa che è arrivata negli spogliatoi, come ha rivelato lo stesso Mou al termine del match:

Nell'intervallo abbiamo aperto i nostri cuori e abbiamo discusso di cambiamenti tattici per due minuti. Poi abbiamo parlato per otto minuti di altre cose che pensavo avrebbero permesso ai giocatori di essere un po' più liberi di affrontare il secondo tempo nel quale abbiamo ribaltato il risultato e vinto 3-2. Stupefacente.

PogbaGetty Images
Pogba sorridente al termine del match

La Premier League è fatta di uomini veri, gente che non ci sta a perdere, mai. Stando a quanto riferisce il Sun, infatti, sarebbe stato proprio Pogba - il "nemico" designato - il primo a prendere la parola e suggerire al suo manager gli accorgimenti tattici per la rimonta: fuori McTominay, dentro Fellaini, schierato proprio davanti al francese, che ha chiesto per sé maggiore libertà nella fase di costruzione.

Sanchez e MourinhoGetty Images
Sanchez, subentrato a Rashford, ha regalato la vittoria a Mourinho al 90'

La partita della svolta?

Obtorto collo o meno, Mourinho ha ascoltato i consigli del campione del mondo e i fatti gli hanno dato ragione: Mata e Martial hanno agguantato il pareggio fra il 70' e il 76'. Poi, sui titoli di coda, ci ha pensato l'ex desaparecido Sanchez, nemmeno convocato contro il West Ham, a mettere la ciliegina sulla torta realizzando la rete della vittoria. Prima e dopo il match a Mou non sono mancati attestati di stima dal managing del club e da parte della tifoseria e se, con reciproca intelligenza, lui e Pogba riuscissero davvero a ricucire un rapporto che pareva compromesso, questa potrebbe realmente rappresentare la svolta: la Premier League è ancora lunga.

Vota anche tu!

Dopo la svolta di sabato Mourinho riuscirà a rimanere sulla panchina del Manchester United?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.