Formula 1 Giappone, Hamilton trionfo mondiale. Vettel rischia e paga: 6°

Lewis tra due settimane può già laurearsi Campione del Mondo. Bottas secondo, terzo Verstappen. Seb tenta il sorpasso della vita sull'olandese, gli va male e deve rimontare.

Formula 1 Giappone, trionfo Hamilton: ha il Mondiale in mano Getty Images

21 condivisioni 0 commenti

di

Share

E alla fine è arrivato il momento decisivo per decretare (quasi in forma definitiva) il Mondiale di Formula 1. In Giappone vince sul velluto Lewis Hamilton. Partenza in pole, con la sua Mercedes arriva sino sul traguardo e vede il titolo. Sebastian Vettel, il contendente partito ottavo, rimonta nei primi giri. Poi l’azzardo, quasi necessario, su Verstappen: contatto, testacoda e tante posizioni perse.

Con quel sorpasso Seb sarebbe stato terzo al ridosso di Bottas e Lewis. Invece la trama di gara è tutt’altra: tanti sorpassi per ricostruire tutto ciò che è andato perso in un attimo, un frangente. Per il Mondiale ormai è andata. Sul podio sorridono anche Valtteri Bottas, secondo, e Max Vertsappen terzo. Poi Ricciardo, quarto. Raikkonen quinto, Vettel alla fine chiude sesto.

Hamilton può laurearsi Campione del Mondo di Formula 1, per la sua quinta volta, già ad Austin. Il sogno di Vettel finisce a Suzuka, sulla sua pista preferita. Sono 67 i punti di vantaggio dell'inglese a quattro gare dalla fine. L'unica soddisfazione in salsa giapponese per il tedesco è conquistare il giro veloce, segno che la macchina c'era. Ma non è bastata.

Formula 1 Giappone, furia Vettel in partenza

Parte forte Sebastian Vettel nel GP di Formula 1 del Giappone. Da ottavo a quarto con tanti sorpassi. Davanti sfilano tranquille le Mercedes con Hamilton e Bottas. Verstappen fatica un po’ su Raikkonen: l’olandese taglia una curva, quando rientra colpisce Kimi. La Red Bull sfila via, Vettel passa anche il compagno di squadra e si mette quarto. Ma Max finisce sotto investigazione: 5’’ di penalità.

Safety Car, distacchi annullati: ci sono detriti in pista dopo un contatto Magnussen-Leclerc.

L'ultima chanche

Eccolo il momento cruciale della stagione. Giro nove, Vettel tenta il sorpasso della vita su Verstappen. Contatto tra i due, Seb si gira: è finita. Sembra lo stesso film di Monza. È 18esimo, c'è l'Everest da scalare.

Pit-stop per le Mercedes, che corrono un Gran Premio a parte. Hamilton comanda, dietro sempre Bottas. Super Red-Bull: Verstappen terzo, Ricciardo quarto. Il prossimo duello potrebbe essere questo. Raikkonen quinto con tanta fatica, Vettel decimo. Questa la situazione a metà gara.

Vista Mondiale

Seb si ferma e fa la sua sosta: gomma gialla e 16esima posizione. Si scatena di nuovo, sorpassi su sorpassi per limitare i danni. La sua rimonta si esaurisce alla sesta posizione, a circa 40'' dagli scarichi di Kimi Raikkonen. Le ultime emozioni sono davanti. Hamilton sempre leader, Bottas invece vede Verstappen negli specchietti. Ma l'olandese non ce la fa. Doppietta Mercedes, poi le Red Bull, dietro ancora le Ferrari. Lewis ride, ha il Mondiale in mano.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.