MotoGP Thai: pole di Marquez, Rossi superlativo! Dovizioso terzo

Marc Marquez firma la pole position al GP della Thailandia in MotoGP. La vera sorpresa è Valentino Rossi 2° davanti alla Ducati di Andrea Dovizioso.

Valentino Rossi in Thailandia Getty Images

61 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il sabato di qualifiche MotoGP in Thailandia conta un grande assente, Jorge Lorenzo, autore di un incidente nelle FP2 del venerdì alla curva 3 a causa di un problema tecnico alla Desmosedici. Il maiorchino della Ducati vive un periodo davvero sfortunato: dopo l'incidente di Aragon e una frattura al secondo dito del piede destro, ha riportato una fissura nella parte finale del radio destro costringendolo a non rischiare in vista della prossima gara di Motegi. 

Nella Q1 c'è un "ospite" eccellente come Marc Marquez che nella FP3 ha riportato una scivolata in curva 4 mentre spingeva nel suo giro veloce e lo rilega alla Q1 per la seconda volta in questa stagione. Il Cabroncito è tra i primi a scendere in pista per assicurarsi subito il biglietto per la Q2 e firma un ottimo 1'30"5 difficilmente eguagliabile dagli inseguitori, un tempo che riesce a limare ulteriormente all'ultimo tentativo in 1'30"031. Franco Morbidelli prova a seguirne la scia, ma viene beffato di due millesimi da Alex Rins che approfitta del buon momento della Suzuki GSX-RR.

I big team della MotoGP puntano sulla strategia a due uscite nella Q2, la Soft al posteriore e con la promessa di scendere sotto il muro dell'1'30". Dopo i primi giri di rodaggio sembra però difficile scendere con i riferimenti cronometrici e Marc Marquez deve accontentarsi dell'1'30"3, ma nel time attack ferma le lancette a 1'30"088 che valgono la pole. Sarà una prima fila degna di nota per il tricolore italiano, con Valentino Rossi che sembra aver messo nel cassetto tutti i problemi della Yamaha M1 e con solo 11 millesimi di gap va ad occupare la seconda piazza. Terza finestra in griglia di partenza per Andrea Dovizioso con 139 millesimi di ritardo. Seconda fila formata da Vinales, Crutchlow e Iannone, in terza fila Pedrosa, Zarco e Petrucci.

MotoGP: Marquez è la Formica Atomica, Rossi stupisce!

Su un tracciato costellato di rettilinei, che in teoria dovrebbe favorire l'accelerazione della Ducati, è il leader del Mondiale a scrivere il suo nome nell'albo del GP della Thailandia di MotoGP, con la prima pole position del Chang International Circuit. Marc Marquez con la hard al posteriore e la soft al posteriore alza la voce e intende archiviare subito il discorso iridato, anche se Andrea Dovizioso promette battaglia approfittando dell'assenza di Lorenzo per affrontare a viso aperto il diretto avversario per il titolo.

La grande sorpresa è Valentino Rossi che ci mette tanto della sua esperienza e in Thailandia riscopre un formidabile feeling con le gomme. Per puntare al podio servirà smussare qualche decimo e si prevede una lunga notte di lavoro da parte del suo staff. Ha pennellato le curva alla perfezione dimostrando grande sinergia con il quarto settore, ma resta quel passo in più da parte di Honda e Ducati.

Oggi siamo come l'Inter degli ultimi tempi, giochiamo bene - ha detto Valentino Rossi a Sky Sport MotoGP -. Sono contento perchè già ieri abbiamo sofferto meno di quello che ci aspettavamo, abbiamo azzeccato le scelte giuste con il mio team, la moto è migliorata e sono molto contento anche per il passo nella FP4. Peccato aver perso la pole per poco, ma avrei firmato per essere qua. Meglio del 18esimo posto di Aragon! La moto è migliorata un po' in accelerazione grazie a qualche modifica, qua ci troviamo bene con le gomme e riusciamo ad andare bene con le mescole dure. Speriamo di poter lottare per il podio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.