Liga, è crisi Real Madrid: oltre sei ore senza segnare un gol

I blancos non segnano da 409 minuti tra Liga e Champions League. L'assenza di Cristiano Ronaldo in attacco ora si fa sentire.

147 condivisioni 0 commenti

di

Share

Gareth Bale, Karim Benzema, Marco Asensio. E ancora Isco, Lucas Vazquez, Mariano Diaz e il giovanissimo Vinicius jr. Nomi di grido, che incuterebbero timore a qualunque difesa. Peccato che a far paura oggi in casa Real Madrid siano i numeri. Il ko incassato in extremis sul campo dell'Alaves, con il gol beffa di Manu Garcia in pieno recupero, ha allungato a tre le partite senza vittorie per le merengues nella Liga. Una serie negativa che si allunga a quattro se si include anche il ko infrasettimanale in Champions League sul campo del CSKA Mosca. Un pareggio e tre sconfitte, risultati uniti da un minimo comune denominatore: l'assenza di gol.

In principio fu lo 0-3 di Siviglia. Poi il pareggio a reti bianche nel derby con l'Atletico, la sconfitta per 1-0 di Mosca e appunto il ko dell'Estadio  Mendizorrotza. Nel mezzo il Real Madrid ha colpito tre pali sul campo del CSKA ed espresso tutto il suo arsenale offensivo, proponendo anche schieramenti molto offensivi, con quattro punte contemporaneamente in campo. La sterilità offensiva, un inedito dalle parti del Bernabeu, è però diventata un'antipatica abitudine per i blancos.

Se alla vigilia dell'ottava giornata di Liga il Real Madrid condivideva il primato con il Barcellona, a +1 sul Siviglia e +2 su Atletico Madrid e Betis, ora le merengues devono fare i conti con l'aggancio dell'Alaves e i potenziali sorpassi in vista. A preoccupare però Julen Lopetegui, che qualcuno in rete ha già ribattezzato "Flop-etegui", è però l'attacco. Rimasto a secco per quattro partite consecutive, come già accaduto nei primi anni '80 nelle esperienze targate Amancio Amaro Varela e Vujadin Boskov in panchina.

Real Madrid, come manca Cristiano Ronaldo: oltre sei ore senza andare in gol

Anche la buona sorte non sta andando in soccorso dell'allenatore del Real Madrid. In Russia contro il CSKA Mosca mancava anche Bale, assenza che sommata al forfait di Isco, operato di appendicite, e alla panchina di un'ora per Modric non aveva agevolato la manovra dei blancos. Anche contro l'Alaves, nonostante il ritorno del gallese, la pellicola non è cambiata. E gli innesti a gara in corso di Asensio, Mariano Diaz e Vinicius non hanno cambiato la storia della partita. Così dalle parti della capitale spagnola è tornato di moda un interrogativo: quanto manca Cristiano Ronaldo?

Real Madrid, Cristiano Ronaldo e Zidane festeggiano la Champions League 2017/2018Getty Images
Real Madrid, Cristiano Ronaldo e Zidane sono due addii che si fanno sentire

Nonostante le recenti dichiarazioni di Florentino Perez, che aveva cercato di voltare rapidamente le pagine di storia scritte dal portoghese con la maglia del Real Madrid, le difficoltà dell'attacco sono evidenti e le reti stagionali di Benzema (5) e Bale (4) non bastano per correre come il club vorrebbe, mentre Mariano Diaz è fermo a 1 come Marco Asensio. Sua l'ultima rete ufficiale realizzata dalle merengues, al 41' della vittoria contro l'Espanyol. Era il 22 settembre e ora i minuti senza gol sono diventati, recupero escluso, 409. Ora Lopetegui dovrà mettere nel mirino la ripresa della Liga, il 20 ottobre in casa contro il Levante, per cancellare le ombre sulla sua panchina e il concreto pericolo di superare il record negativo della stagione 1984/85, con Luis Molowny allenatore. Allora i minuti senza segnare furono 496 per un digiuno di cinque partite in serie. Basterebbe restare a secco anche nel prossimo turno al Bernabeu e l'incubo diventerebbe realtà.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.