Dybala: "Non c'è una squadra più forte della Juventus". E su Ronaldo...

L'attaccante argentino si racconta in un'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport.

0 condivisioni 0 commenti

Share

La stagione di Paulo Dybala ha subito una svolta nella seconda giornata della fase a gironi di Champions League. Nel match tra Juventus e Young Boys, l'attaccante argentino ha segnato una tripletta e ha messo la firma sul 3-0 dei suoi. 

Adesso però non vuole più fermarsi, ha tutta l'intenzione di continuare a segnare a raffica per raggiungere grandi traguardi.

A cominciare dalla Champions League per cui avrebbe sacrificato lo Scudetto nella passata stagione. Lo ha detto in una lunga intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport:

Sì, avrei barattato lo Scudetto per la Champions. Nella scorsa stagione il Real non ha dimostrato di essere meglio di noi. Se avessimo passato il turno contro di loro, credo che avremmo vinto la Champions. Non c’era una squadra più forte di noi

Poi si sofferma sulla partita con i Blancos, decisa da un rigore di Cristiano Ronaldo: 

I miei compagni mi hanno raccontato che i giocatori del Real erano in difficoltà. Io penso che quella partita abbia spinto Cristiano Ronaldo verso la Juventus. Lì ha capito la nostra forza e ha fatto la sua scelta: lui è molto intelligente e vede le cose prima degli altri

Juventus, Dybala: "Che sorpresa Cristiano Ronaldo"

Ancora su Cristiano Ronaldo: 

Mi ha sorpreso la sua semplicità, in TV o sui social ti fai un'idea diversa di lui. Cristiano è un ragazzo tranquillissimo, fa scherzi e tratta tutti alla stessa maniera. Prende in giro Cancelo per la lingua, gli dice che parla già l’italiano meglio di lui

Su Messi e Cristiano Ronaldo e sul Pallone d'Oro:

Messi e Cristiano Ronaldo dovrebbero essere nella fase calante, invece continuano a fare cose straordinarie. Loro non sono umani, il mio obiettivo è essere il primo tra gli umani. Per quanto riguarda il Pallone d'oro, credo dovrebbe vincerlo Varane, ma penso che lo vincerà Modric. Per me è un desiderio espresso da ragazzino davanti a un falò. Per migliorare devi avere degli obiettivi alti

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.