NFL: quarterback, ricevitore e difensore? In due parole: Taysom Hill

Il terzo quarterback dei Saints ha ridefinito il concetto di all-around player, partendo nella tasca e occupando poi ogni zona del campo.

Il giocatore per più ruoli Getty Images

8 condivisioni 0 commenti

di

Share

Se pensiamo a una squadra di High School che scende in campo per difendere il proprio titolo di stato, è fisiologico vedere all’interno del roster un particolare talento fisico o atletico da NFL giocare in posizione di quarterback, magari di ricevitore, senza disdegnare qualche azione da linebacker o da cornerback. Tutti ruoli molto diversi tra loro, che però vengono utilizzati dai coach per sfruttare al meglio capacità atletiche del fenomeno di turno che prontamente è capace di segnare tre o quattro touchdown, ma anche di intercettare un paio di palloni e forzare qualche fumble.

Ragionevolmente questi sono i giocatori che poi avranno la possibilità di giocarsi le proprie carte nella NFL di domani, tentando la fortuna d’inseguire un sogno chiamato notorietà, soldi e gloria. Nella lega dei professionisti gli atleti sono di un livello tale che anche un’eccellenza potrebbe far fatica a emergere nel mondo NFL, infatti serve qualcosa di più delle doti naturali che l’altissimo ha consegnato. A questo ovviamente aggiungiamo il fatto che in nessuna squadra troverete mai un giocatore che placchi negli special team, giochi quarterback e occasionalmente si diletti in tight end. Forse…

Sino a poco tempo fa pensare a un giocatore simile che potesse ricoprire questi ruoli era pura utopia, ma adesso una delle pretendenti al Super Bowl come i New Orleans Saints ha insegnato che pensare fuori dalla scatola (think outside the box per gli americani che per musicalità e idea rendono sempre al meglio) hanno investito Taysom Hill di questa figura e i risultati sono stati incredibilmente positivi.

Hill al lancioGetty images

NFL: Taysom Hill, il giocatore in ogni ruolo

Tecnicamente Hill è il terzo quarterback dietro a Drew Brees, ovvero quella che si può definire una condanna alla panchina perenne, visto che proprio Brees è diventato settimana scorsa il migliore della storia NFL per passaggi completati. Eppure Hill è riuscito a ritagliarsi uno spazio e a convincere nella scorsa stagione Sean Payton di essere solo formalmente un quarterback, ma di poter giocare in tantissimi altri ruoli. In questa stagione ha già sbrogliato un paio di situazioni spinose partendo dalla tasca e giocando splendidamente una read option per Kamara nel primo drive della stagione, oppure facendo valere le proprie gambe in alcuni scramble.

Non è finita, perché Hill non solo è in grado di portare palla con le sue corse dalla notevole pericolosità, ma è anche capace di giocare negli special teams con insospettabile efficacia facendo valere le sue gambe al tritolo e una durezza sia fisica che mentale invidiabile. Nel 2017, in una partita contro i Panthers, Sean Payton aveva riferito al commentatore TV Troy Aikman di tenere d’occhio quel giocatore, perché sarebbe stato il cosiddetto all-package e prontamente quando ha placcato il ritorno di Carolina con insospettabile tecnica, tutti hanno cominciato ad accorgersi di lui.

La felicità di HIll dopo la segnaturaGetty images

Quarterback, ricevitore, corridore e uomo placcaggio

Da quel momento è stato allineato come tight end, sino addirittura a farlo diventare un punt returner. Dopo aver riportato la bellezza di zero palloni nella sua carriera, ha esordito con un touchdown sfiorato al primo tentativo contro i Browns nell’anno da rookie, obbligando sempre più Payton a trovargli un posto in campo. Questo l'ha portato a giocare nelle prime quattro partite: 29, 23, 29 e 21 snaps negli special team, ad essere allineato in attacco da due volte nelle prime due partite sino addirittura a 20 nelle ultime, producendo prima 39 e poi 24 yards guadagnate, come recita l'interessante grafico su di lui.

In sostanza quello che abbiamo pensato sino a oggi riguardo ai ruoli, le caratteristiche e le poche posizioni che un giocatore NFL può rivestire, con Taysom Hill è sconfessato totalmente. Ora abbiamo un motivo in più per guardare i Saints e soprattutto per vedere innanzitutto cosa potrà fare ancora il nostro giocatore iconico, ma soprattutto come Payton riuscirà a trovargli nuove mansioni da ricoprire.

Il rendimento di Taysom Hillblack and gold review

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.