Bundesliga, James Rodriguez contro Kovac: "Non siamo all'Eintracht!"

Secondo la Bild il colombiano avrebbe sbottato contro l'allenatore nello spogliatoio e avrebbe chiesto la cessione.

660 condivisioni 0 commenti

Share

In casa Bayern Monaco il momento è nero. Dopo la vittoria ottenuta in casa dello Schalke (0-2) lo scorso 22 settembre, i bavaresi hanno pareggiato 1-1 con l'Augsburg, perso 2-0 con l'Hertha Berlino e pareggiato 1-1 in Champions League contro l'Ajax. Inevitabilmente il tenico Niko Kovac è finito sul banco degli imputati, è considerato il principale responsabile di questa piccola crisi. 

La tensione è alta, altisisma. Nell'edizione odierna della Bild si legge che James avrebbe sbottato e si sarebbe scagliato nello spogliatoio contro l'allenatore urlando: "Non siamo all'Eintracht Francoforte!", avrebbe detto in riferimento all'ex squadra allenata da Kovac. Il colombiano, sostituto contro l'Ajax e in panchina contro l'Augsburg (1-1), è infelice del minutaggio riservatogli e in lui starebbe maturando l'idea di lasciare il Bayern Monaco.

 Sempre la Bild scrive che il centrocampista non sarebbe l'unico arrabbiato con Kovac, anche altri giocatori avrebbero storto il naso perché il tecnico è solito parlare in croato con il suo staff tecnico, un'abitudine che viene considerata una mancanza di rispetto. Altro problema è quello del turnover, che secondo la squadra non viene utilizzato nel modo migliore ma penalizza fortemente alcuni elementi della rosa. Sta a Kovac allontanare le polemiche con i risultati. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.