UFC, cinque cose che non si sanno su Khabib Nurmagomedov

Il campione dei pesi leggeri si allena con gli orsi ed è amico di Cristiano Ronaldo. Nella notte tra sabato 6 e domenica 7 ottobre sfiderà a Las Vegas Conor McGregor.

30 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ha all'attivo 26 vittorie su 26 incontri disputati in carriera, ma per definire la figura di Khabib Nurmagomedov, lottatore russo che affonda le sue radici in Daghestan ma nelle cui venne scorrono sangue àvaro e musulmano sunnita, non bastano i numeri. Lo sfidante di Conor McGregor nella notte del ritorno alle arti marziali miste dell’irlandese, quella tra il 6 e il 7 ottobre alla T-Mobile Arena di Las Vegas, ha infatti nel suo curriculum anche diverse curiosità.

Uno dei due protagonisti di quello che in tanti hanno definito come il match più importante dell'ultima decade è solito vestire il copricapo tipico delle sue origini, noto come papakhi, e ha avviato il suo percorso nelle nelle arti marziali miste nel settembre 2008 con un incontro vinto in Ucraina. Nurmagomedov sarà il banco di prova delle ambizioni di McGregor, di ritorno nella UFC a distanza di due anni dall’ultimo match, la vittoria per KO sull’americano Eddie Alvarez.

Lo storico incontro sarà trasmesso da DAZN (ore 4.00 italiane nella notte tra sabato 6 e domenica 7 ottobre) nella sezione dedicata alle MMA. McGregor non dovrà fare attenzione solo alla forza e alle qualità dell'imbattuto Nurmagomedov, e campione dei pesi leggeri UFC, ma anche al modo in cui il russo interpreta le arti marziali miste: intimorisce gli sfidanti con il gorilla mangia cuori tatuato sul petto e li provoca con il trash talking. Queste strategie sono però abbastanza note. Ci sono invece delle sfaccettature della vita privata di Khabib che non tutti conoscono, citate da Marca.

MMA, Khabib Nurmagomedov pronto per la sfida a McGregorGetty Images
MMA, Nurmagomedov pronto per la sfida a McGregor

UFC, le cinque cose che non si sanno su Khabib Nurmagomedov

Allenamento con gli orsi

Khabib da piccolo si allenava con gli orsi in Daghestan. Oggi, pur avendo moglie e figlio, vive ancora con i genitori e sul web ci sono diverse testimonianze dei suoi curiosi (e pericolosi) allenamenti sin da quando era un ragazzino. Suo padre Abdulmanap ha anche raccontato che la sfida con un orso incatenato è stato anche uno dei regali di compleanno più curiosi fatti dalla famiglia a un giovanissimo Nurmagomedov. Che rispose accettando l'incontro, a soli 9 anni: è tutto filmato. Prime immagini di un percorso che oggi l'ha portato all'UFC 229.

Khabib Nurmagomedov alle prese con un allenamento militare in un reportage di MarcaMarca.com
Khabib Nurmagomedov alle prese con un allenamento militare in un reportage

Figlio di un ex militare dell'URSS

Il piano terra di casa Nurmagomedov era utilizzato come una palestra, nella quale il signor Abdulmanap allenava i giovani che volessero far parte della squadra nazionale di lotta libera. Il primo obiettivo era lampante: avere forze pronte a combattere il terrorismo, tristemente di casa in Daghestan. Tra le discipline praticate dal giovane Khabib c'erano il judo, fino a diventare cintura nera prima di dedicarsi al Sambo, arte marziale nella quale Nurmagomedov jr si è attestato per due volte in vetta alle classifica mondiali.

Grande amico di Cristiano Ronaldo

Non fanno niente per nasconderlo. Non solo sono due eccellenze delle rispettive discipline, ma anche grandi amici. Gli attestati di stima tra Khabib Nurmagomedov e Cristiano Ronaldo si sono spesso ripetuti sul web, in particolare su Instagram. Il lottatore russo ha anche assistito a Real Madrid-Real Sociedad della scorsa stagione, quando CR7 segnò una tripletta, dal vivo mentre in un altro scatto i due sono stati immortalati in un curioso scambio di doni: la maglia del Real con il numero 7 a Nurmagomedov, il classico colbacco russo per la stella portoghese.

Il tallone d'Achille

C'è una grande paura nella carriera dell'imbattuto Nurmagomedov. Gli infortuni muscolari, che più di una volta in carriera gli hanno tagliato le gambe nelle fasi cruciali. In più occasioni, infatti, il lottatore russo si è ritirato nelle ore prima di un combattimento per i suoi problemi fisici. Lo stesso McGregor lo ha provocato sul tema, tirando in ballo Pettis e Ferguson come potenziali sfidanti e ipotizzando un ritiro di Khabib, come già accaduto in passato per perdita di peso e lesioni.

MMA, Khabib Nurmagomedov in azione sull'ottagonoGetty Images
MMA, Khabib Nurmagomedov all'opera sull'ottagono

Gli attacchi dello Stato Islamico

In Russia Khabib è un eroe, sostenuto da migliaia di follower sui social. Sfruttando il fatto di rappresentare un modello per tanti giovani, Nurmagomedov è anche sceso in piazza contro il razzismo, problema etnico presente in diverse aree del suo Paese, ed è stato minacciato per questo dallo Stato Islamico. Già nel 2015 il lottatore era stato nel mirino per la sua attitudine a lottare per denaro e non per l'Islam, con un video diffuso in rete che lo ritraeva in azione sull'ottagono.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.