Premier League, ricorso respinto per Mutu: dovrà pagare 17 mln al Chelsea

L'ex attaccante si era rivolto al Tribunale arbitrale sportivo per una multa comminatagli dal club inglese per doping: ha perso la causa e ora dovrà risarcire la sua ex squadra.

Adrian Mutu Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

Adrian Mutu deve aprire il portofogli e versare nelle casse del Chelsea ben 17 milioni di euro. Proprio così. L'ex attaccante romeno ha perso la causa contro il Tribunale arbitrale sportivo per una multa di 17 milioni che gli era stata comminata dalla società londinese. Il motivo? Era risultato positivo a un test anti-doping (cocaina).

Mutu però si era presentato alla Corte di Strasburgo per fare ricorso perché a suo giudizio il Tribunale sportivo non era stato imparziale. Non solo. Per l'ex giocatore la multa monstre che gli era stato inflitta dal club ledeva numero diritti.

La sentenza della Corte ha però stabilito che il Tas va considerato "indipendente e imparziale" e ha quindi respinto le accuse di parzialità che erano state mosse da Mutu in particolare verso due giudici. Inoltre sempre secondo la Corte non c'è stata alcuna "violazione del diritto al rispetto della vita privata e familiare e a non essere sottoposti a lavori forzati e schiavitù".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.