Calciomercato Lazio, l'offerta "indecente" per Milinkovic era del Milan

Ieri il presidente del club biancoceleste aveva svelato di aver ricevuto un'offerta indecente per il centrocampista serbo, oggi si viene a sapere che ad avanzarla sono stati i rossoneri.

975 condivisioni 0 commenti

Share

"Ho ricevuto un'offerta indecente per Milinkovic, l'ho rifiutata perché avevo fatto una promessa al mio allenatore". Così parlava nella giornata di ieri il presidente della Lazio Claudio Lotito. Nella sessione estiva di calciomercato il patron dei biancocelesti ha quindi trattenuto il centrocampista serbo per poi rinnovargli il contratto fino al 30 giugno 2023 a 3 milioni di euro più bonus. 

Ma una volta ammessa l'esistenza di una maxi offerta per il classe '95, la domanda che sorge spontanea è: chi ha avanzato la proposta in questione? A rispondere ci pensa l'edizione odierna de Il Messaggero. Il club italiano che ha bussato alle porte dei biancocelesti negli ultimi giorni di calciomercato sarebbe stato il Milan, che avrebbe offerto 40 milioni cash più altre tre rate da 40 milioni ciascuna fino al 2021. 

Nonostante l'offerta monstre, l'affare non sarebbe andato in porto principalmente a causa delle tempistiche. La Lazio non avrebbe avuto il tempo di trovare un sostituto all'altezza e avrebbe quindi deciso di rispedire la proposta al mittente. Ma con ogni probabilità la prossima estate verranno recapitate altre offerte indecenti dalle parti di Formello. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.