Serie A, Lazio: sfuriata di Inzaghi. Ne fa le spese Luis Alberto?

Lo spagnolo sul banco degli imputati dopo la sconfitta contro la Roma. Il tecnico biancoceleste ha richiamato i suoi, chiedendo meno disattenzioni e più concretezza.

99 condivisioni 0 commenti

di

Share

In casa Lazio non è ancora andata giù la terza sconfitta stagionale, arrivata nel derby contro la Roma dopo cinque vittorie consecutive tra Serie A ed Europa League. Complice il momento negativo dei giallorossi, dalle parti di Formello c'era fiducia: l'occasione per portarsi a +7 in classifica sui cugini e al tempo stesso riscattare i troppi ko con le big era infatti davvero ghiotta.

E invece, ecco un'altra debacle. Il 3-1 della stracittadina si unisce al 2-1 incassato dal Napoli e al 2-0 preso dalla Juventus, nelle prime due giornate di questo campionato. Una Lazio forte con le piccole e debole con le grandi: questo dicono le statistiche, da quando Simone Inzaghi guida la Lazio (aprile 2016), i capitolini hanno conquistato appena sedici punti con le cinque big della Serie A. Sedici punti in venticinque partite totali, frutto di di quattro successi, quattro pareggi e addirittura diciassette ko.

Non è un caso che i risultati migliori siano arrivati nella passata stagione, con le vittorie contro Milan e Juventus (battuta anche in Supercoppa). Nello scorso campionato, Simone Inzaghi poteva contare sul rendimento super di Luis Alberto e Milinkovic-Savic, che quest'anno appaiono invece involuti. Lo spagnolo, soprattutto, con la Roma è stato sostituito dopo 53' disputati in maniera insufficiente, senza mai creare pericoli a una difesa che ad oggi ha subito tredici gol in otto partite (dieci in sette, considerando soltanto la Serie A).

Serie A, Lazio: sfuriata di Inzaghi dopo il derby

Simone Inzgahi LazioGettyImages
La rabbia di Simone Inzaghi durante la gara con la Roma

Più volte, nel corso della partita, è stato visto Inzaghi parlare col vice Farris riguardo alle prestazioni dei due trequartisti. Il tecnico della Lazio, alla ripresa degli allenamenti, ha parlato a tutti i suoi calciatori, rimproverandoli di quanto (poco) fatto contro la Roma. Sul banco degli accusati sono finiti soprattutto l'ex calciatore del Siviglia e il centrocampista serbo, dal quale però si attende un riscatto, complice pure il rinnovo del contratto appena siglato, con scadenza al 2023.

Per questo, la posizione di Luis Alberto è quella che pare più in discussione nell'undici titolare dell'allenatore. Nel ruolo di trequartista scalpita Joaquin Correa, che nell'unica partita giocata dall'inizio ha segnato all'Udinese: con l'Eintracht Francoforte, giovedì alle 21, ci sarà l'argentino alle spalle di uno tra Immobile e Caicedo. E forse anche contro la Fiorentina, visto che il numero 10 non si sta allenando per via di un affaticamento muscolare.

Inzaghi, nella sfuriata di lunedì, ha fatto comunque capire che nessuno ha il posto assicurato. La rosa della Lazio è profonda, il ritorno di Valon Berisha e la crescita di Caicedo possono rappresentare due armi in più. Evitando, chiaramente, un nuovo caso alla Felipe Anderson, stufo di stare in panchina e ceduto al West Ham in estate, dopo qualche parola di troppo scambiata col tecnico.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.