Atletica, Samba: “Il mio cuore sta battendo forte per i Mondiali di Doha 2019”

Manca un anno esatto ai Mondiali che scatteranno il 28 settembre e si concluderanno il 6 ottobre 2019. L’insolita collocazione nel calendario è spiegata da ragioni climatiche a causa del grande caldo nella capitale del Qatar nel periodo estivo.

Abderrahman Samba Getty Images

4 condivisioni 0 commenti

di

Share

La diciassettesima edizione della manifestazione iridata rappresenterà un momento storico perché saranno i primi Mondiali nel Medio Oriente. Gli organizzatori hanno tenuto una speciale conferenza stampa a meno 365 giorni esatti dall’inaugurazione dei Mondiali, che si disputeranno al Khalifa Stadium, impianto tecnologico che per l’occasione sarà dotato di refrigerazione che permetterà agli atleti e agli spettatori di non avvertire temperature che in questo periodo dell’anno raggiungono anche i 40°C.

Il Khalifa Stadium ospiterà i Campionati asiatici di atletica nell’Aprile 2019 e la prima tappa della IAAF Diamond League del prossimo 3 maggio, che serviranno da prova generale per i Mondiali. La rassegna iridata sarà ricca di innovazioni come la staffetta 4x400 mista e l’orario insolito di partenza delle maratone fissato per mezzanotte.

Lo “special guest” della conferenza stampa organizzata al Khalifa Stadium è stato l’ambasciatore del Mondiale di Doha 2019 Abderrahman Samba, che ha dominato la stagione dei 400 ostacoli scendendo nove volte sotto i 48 secondi in tutte le gare disputate e vinte (primato che ha eguagliato il numero di prestazioni al di sotto di questa barriera in una stagione detenuto da Edwin Moses). Il ventitreenne ostacolista nato in Arabia Saudita da padre originario della Mauritania e da madre saudita ha vissuto nel paese d’origine fino al 2016, anno in cui decise di rappresentare il Qatar.

Mondiali di atletica 2019 in Qatar, parla Abderrahman Samba

Abderrahman Samba:

Il mio cuore sta già battendo forte, e solo mettendo il piede su questa pista sento salire a mille l’adrenalina. Gareggiare davanti alla mia famiglia e ai miei fans sarà uno dei momenti più importanti della mia carriera. Sono eccitato dall’idea di dimostrare a tutto il mondo ciò che possiamo offrire in termini di impianti sportivi e di ospitalità, ma anche il talento dei nostri campioni. I migliori atleti del mondo aiuteranno me e la squadra del Qatar a dare il meglio e ad ispirare una nuova generazione di atleti nel nostro paese. Sarà un momento fondamentale per tutti gli atleti del Qatar. Gareggio per questo paese dal 2015 quando accettai l’invito della Federazione del Qatar. Già allora mi seguiva il coach sudafricano Hennie Kotze. Le condizioni di allenamento sono ottime. Sono fiero di rappresentare questo paese, dove vivo bene e dove vengo aiutato e sostenuto

Al meeting della Diamond League di Parigi dello scorso 30 Giugno Samba ha fermato il cronometro in 46”98 diventando il secondo di sempre a scendere sotto il magico muro dei 47 secondi dopo lo statunitense Kevin Young, detentore del primato del mondo con il 46”78 realizzato alle Olimpiadi di Barcellona 1992.

Per la prima volta nella mia carriera mi sono dedicato con continuità ai 400 ostacoli dopo essermi dedicato in passato ai 200 e ai 400 metri. Nell’inverno 2017 ho provato per la prima volta i 400 ostacoli durante un raduno in Sudafrica e sono stato cronometrato in 50”53. Pochi giorni dopo ho corso in 49”24. Senza qualche acciacco fisico nel 2017 avrei già potuto fare meglio del settimo posto ai Mondiali di Londra. Il mio cognome Samba calza alla perfezione. Mi piace danzare e i 400 ostacoli sono una danza. Mi piace celebrare le vittorie con un balletto. Insieme a Karsten Warholm, Raj Benjamin e a Kyron McMaster ci stimoliamo a vicenda. Contribuiremo a far crescere ancora la nostra specialità

Dahlan Al Hamad, Vice Presidente della IAAF e Direttore Generale del Comitato Organizzatore dei Mondiali di Doha:

Il Qatar è una nazione giovane. Siamo pronti a rispettare le nostre promesse. Nella comunità locale sono presenti un’eccitazione crescente e un’energia positiva. Nell’organizzare i primi Mondiali nel Medio Oriente, abbiamo una visione condivisa e un impegno nel fare crescere il nostro meraviglioso sport in Qatar, nel Medio Oriente e in tutto il mondo

I Mondiali di Doha svolgeranno un ruolo importante nel contribuire ad incoraggiare sempre più donne a praticare attività sportive nel Medio Oriente. 

Sheikha Asma Al Thani, Direttrice del Marketing e della Comunicazione dei Mondiali di Doha 210

Molti progressi sono stati compiuti, ma molte barriere e percezioni sul ruolo delle donne arabe nello sport devono essere cambiate. Ogni donna che parteciperà ai Mondiali di Doha può contribuire al cambiamento e ispirare sempre più donne a praticare lo sport ad ogni livello. Il cambiamento reale sarà reso possibile soltanto assicurando che le ragazze possano sedere allo stadio insieme ai ragazzi per sostenere i migliori atleti del mondo. Come comitato organizzatore faremo di tutto perché questo possa avvenire

Antonio La Torre nuovo Direttore Tecnico della Nazionale Italiana di atletica:

La Federazione Italiana di atletica leggera ha scelto il nuovo Direttore Tecnico della nazionale, che guiderà la squadra assoluta nei prossimi anni, che porteranno ai Mondiali di Doha e alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Si tratta del sessantunenne Antonio La Torre, docente universitario milanese di Scienze Motorie e tecnico di marcia che guidò il grande Ivano Brugnetti alle vittorie ai Mondiali di Siviglia 1999 nella 50 km e alle Olimpiadi di Atene 2004 sui 20 km. Il tecnico di Sesto San Giovanni ha svolto l’incarico di coordinatore tecnico della preparazione olimpica del Coni.

La Torre sarà affiancato dai vice Roberto Pericoli (già tecnico del bronzo olimpico del salto triplo di Londra 2012 Fabrizio Donato), che si occuperà del settore assoluto e attività di sviluppo, e Tonino Andreozzi, responabile del settore giovanile. Elio Locatelli, Direttore tecnico fino agli Europei di Berlino, ricoprirà il ruolo di Direttore della Performance in supporto al Centro Studi e Ricerche della Fidal. La struttura tecnica della Fidal si avvarrà anche dell’importante collaborazione dei responsabili di settore Claudio Mazzaufo (salti, lanci e prove multiple), Gianni Tozzi (ostacoli), Filippo Di Mulo (velocità). Lo stesso La Torre si occuperà ad interim anche del settore mezzofondo, fondo e marcia.

Atletica Vicentina e Studentesca Rieti Andrea Milardi vincono gli scudetti ai Campionati di Società allievi di Cinisello Balsamo:

L’Atletica Vicentina in campo maschile e la Studentesca Rieti Andrea Milardi in ambito femminile si sono aggiudicati gli scudetti ai Campionati di società allievi disputati nel fine settimana a Cinisello Balsamo al Campo sportivo dedicato alla memoria del grande calciatore della Juventus Gaetano Scirea. La rassegna tricolore giovanile ottimamente organizzata dalla locale società Atletica Cinisello è stata una bella vetrina per alcuni del più bei talenti della nostra atletica, già protagonisti ai recenti Europei Under 18 di Gyor in Ungheria.

Le maglie arancioni dell’Atletica Vicentina hanno vinto il quarto titolo italiano under 18 delle ultime cinque edizioni della rassegna tricolore giovanile bissando la vittoria di settimana scorsa a livello under 23 a Pavia. I veneti hanno totalizzato 170 punti precedendo di 5 punti e mezzo la Studentesca Rieti Andrea Milardi, mentre il terzo posto è andato alle Fiamme Gialle Simoni con 144 punti. La Studentesca Rieti ha vinto a livello femminile con un bottino finale di 176 punti precedendo l’Atletica Vicentina di 12 lunghezze.

In evidenza si sono messi soprattutto i velocisti e gli ostacolisti. La campionessa italiana Veronica Besana dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni ha vinto i 100 ostacoli in 13”97 con vento contrario di -1.3 m/s precedendo la figlia d’arte Larissa Iapichino (14”39).

Iapichino, seguita a Cinisello dalla mamma Fiona May (due volte campionessa mondiale e due volte argento nel salto in lungo) si è imposta nel lungo con 6.00m con vento a favore appena oltre la norma di +2.1 m/s.

La primatista italiana dei 200 metri Chiara Gherardi della Studentesca Rieti Andrea Milardi ha migliorato il record personale sui 400 metri con 55”49 oltre ad imporsi sui 200 metri in 24”72.

Il sedicenne della Biotekna Marcon Federico Guglielmi ha realizzato la doppietta vincendo i 100 metri e i 200 metri rispettivamente in 10”74 e in 21”78.

Michele Bertoldo dell’Atletica Vicentina ha sfiorato il record personale sui 400 ostacoli con 53”99 realizzando la seconda migliore prestazione italiana dell’anno di categoria.

La staffetta 4x100 dell’Atletica Vicentina composta Zivojnovic, Balsemin, Giambellini e Guene ha stabilito il settimo miglior tempo italiano di sempre di categoria con 42”47.

La portacolori dell’Atletica Vicentina Diletta Fortuna (figlia d’arte del discobolo azzurro Diego Fortuna) ha realizzato il miglior lancio di 47.79m nell’ultimo test agonistico prima di partire per Buenos Aires, dove rappresenterà l’Italia nella terza edizione delle Olimpiadi Giovanili.   

Nel mezzofondo Pietro Molmenti ha polverizzato il record personale sui 2000 siepi con 6’06”20. Doppietta per l’ugandese della Toscana Atletica Futura Oscar Chelimo sui 1500 metri in 4’04”53 e sui 3000 metri in 9’09”05.

L’acuto della due giorni dei Societari è arrivato dalla finale B del Gruppo Tirreno di Livorno dove il sedicenne siciliano Matteo Melluzzo ha fermato il cronometro in un eccellente 10”46 sui 100 metri con vento a favore di +2.4 m/s. Lo sprinter tesserato per l’ASD Milone ha fatto segnare il secondo miglior tempo italiano allievi in ogni condizione di vento alle spalle del primatista italiano dei 100 metri Filippo Tortu, che fece registrare il record italiano con 10”33 nel 2015. Melluzzo ha un personale con vento regolare di 10”83 realizzato ai Campionati studenteschi di Palermo. Si allena a Siracusa sotto la guida di suo padre Gianni e pratica atletica dal 2010 dopo essersi dedicato al judo e alla ginnastica.  

La stagione dell’atletica giovanile continuerà con i Campionati Italiani cadetti di Rieti del prossimo fine settimana. Nel programma della rassegna giovanile è stato inserito anche un Festival Europeo della Velocità Giovanile al quale hanno aderito i migliori giovani sprinter provenienti da 25 nazioni del Vecchio Continente. A livello internazionale Buenos Aires ospiterà le Olimpiadi giovanili (con tredici atleti azzurri impegnati) dal 6 al 18 Ottobre.

Maratona di Hengshui: vincono Berhanu e Mekasha

Gli etiopi Lemi Berhanu e Waganesh Mekasha si sono imposti nella maratona cinese di Hengshui (manifestazione inserita nel circuito IAAF Silver Label) correndo rispettivamente in 2h08’51” e in 2h25’57”.

Berhanu, accreditato di un personale di 2h04’33” stabilito a Dubai nel 2016 e vincitore delle prestigiose maratone di Boston, Dubai, Zurigo e Xiamen, ha preceduto il connazionale Herpasa Negasa (2h09’14”, personale migliorato di 63 secondi). Il keniano Domin Ruto ha tagliato il traguardo in terza posizione in 2h09’49” arrivando a 41 secondi dal personale realizzato a Roma l’anno scorso.

La gara femminile ha visto il successo di Waganesh Mekasha con il personale di 2h25’57” (secondo miglior tempo nella storia di questa manifestazione a 14 secondi dal record del percorso). L’etiope si è imposta al termine di un duello con la connazionale Workensesh Edesa, seconda in 2h26’28”.

Rachik settimo alla Great Scottish Run:

Il bronzo europeo di maratona degli ultimi Europei di Berlino Yassin Rachik si è classificato settimo nella Great Scottish Run idi Glasgow in 1h06’01”nella gara vinta dal britannico Chris Thompson in 1h02’07” davanti a Marcin Chabowski (1h02’24”). La campionessa mondiale di Pechino 2015 di maratona Mare Dibaba ha conquistato il successo nella mezza maratona femminile in 1h09’15” precedendo l’iridata dei 42 km di Londra 2017 Rose Chelimo del Barhein (1h10’07”).

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.