Serie A, Atalanta contro il VAR dopo Firenze: Gasperini attacca Chiesa

L'allenatore nerazzurro non digerisce il 2-0 del Franchi: "Partita condizionata dal calcio di rigore, questi comportamenti sono esagerati e penso che Chiesa andrebbe punito"

185 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'avvio di stagione dell'Atalanta non è certo dei più semplici: dopo i quattro punti ottenuti nei primi due turni di Serie A, i nerazzurri hanno incassato nelle successive cinque giornate di campionato appena due punti e ora sono diciassettesimi. Rendimento distante dai piani di inizio stagione, quando il gruppo di Gian Piero Gasperini era stato impegnato nei preliminari di Europa League. La rabbia per la sconfitta per 2-0 incassata nel pomeriggio a Firenze è però tutta legata al rigore concesso dall'arbitro Valeri per il contatto tra Toloi e Chiesa, trasformato da Veretout per il provvisorio vantaggio viola.

La contestazione dell'Atalanta e del suo allenatore riguarda la decisione della squadra arbitrale di non attivare la on field review su suggerimento dei VAR Doveri e Valeriani. A loro volta i responsabili della revisione affidata alla tecnologia non hanno aperto alcuna comunicazione con Valeri. Così la decisione è rimasta quella presa dall'arbitro, con la possibilità di calciare dagli 11 metri che Veretout non ha fallito.

Una partita condizionata dall'episodio: è la tesi dell'Atalanta al termine di una partita accesa, chiusa dal centro di Biraghi al 94' e caratterizzata anche dall'accesa dialettica tra Pioli e Gasperini. Nel pomeriggio che ha portato in dote la terza sconfitta nella Serie A 2018/2019, l'allenatore dell'Atalanta ha deciso di farsi sentire, mettendo in luce il paradosso legato al mancato utilizzo del VAR:

La partita è stata condizionata dall'episodio del rigore, su cui la Fiorentina ha costruito la vittoria. Peccato perché abbiamo fatto una bella partita e ci abbiamo provato fino in fondo. Questa è una cosa che poteva accadere in un calcio di tanti anni fa, dove non c’erano né assistenti in video né telecamere. Ora si hanno a disposizione dei mezzi tecnici che possono far vedere l’immagine nel modo più chiaro possibile.

Serie A, furia Atalanta contro il VAR: Gasperini attacca Chiesa

Nel mirino dell'allenatore dell'Atalanta c'è anche il comportamento di Federico Chiesa. Il numero 25 della Fiorentina è stato reo, secondo l'allenatore dell'Atalanta, di aver accentuato oltre il limite il contatto con Toloi. Per Gasperini è necessario che la Serie A prenda una decisione utile a tutelare il talento più evidente che il calcio italiano stia mettendo in mostra in questi anni:

Andrebbe punito per fargli capire che così non può andare avanti.  Chiesa è un gran giocatore, con ogni probabilità il talento più promettente per la nostra Nazionale, ma questi comportamenti sono esagerati.

Al momento complicato sul campo, per il quale Gasperini non ha cercato attenuanti, si è sommato l'episodio sfavorevole del pomeriggio del Franchi. Sul contatto Chiesa-Toloi ha detto la sua ai microfoni di Sky Sport anche l'amministratore delegato del club, Luca Percassi, chiedendo di rompere il silenzio: 

Ammettiamo che gli arbitri possano sbagliare, infatti non abbiamo mai commentato nulla di questo tipo. Ma adesso non si può rimanere in silenzio perché cose di questo tipo lasciano l’amaro in bocca per come si è sviluppata la partita. Dispiace che ciò avvenga proprio pochi giorni dopo le proteste della Fiorentina per il rigore assegnato all’Inter negli scorsi giorni. Se il VAR non viene utilizzato a dovere non sappiamo cosa altro fare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.