Formula 1 Russia, Hamilton vince e ringrazia Bottas: terzo Vettel

Il finlandese, dopo l'ordine di squadra, fa passare Lewis. La Ferrari ci prova ma non basta: terzo Seb, poi Raikkonen.

Formula 1 Russia, trionfa Hamilton: poi Bottas e Vettel Getty Images

105 condivisioni 0 commenti

di

Share

Vince ancora Lewis Hamilton. Il Gran Premio di Formula 1 in Russia ha ancora una volta la sua firma: terza vittoria a Sochi, il Mondiale si avvicina. Lewis dovrà dire grazie a Valtteri Bottas, secondo sul traguardo e fedele alla Mercedes: ordine di scuderia per farlo passare. Si arrende Sebastian Vettel, bravo all’inizio, aggressivo. Qui però il team di Stoccarda ha sempre dimostrato di essere più forte.

Quarto Kimi Raikkonen, poi Verstappen e Ricciardo: le due Red Bull rimontano e vanno a punti dopo una grande gara corsa. Settantesima vittoria per Hamilton in carriera: forse non la più bella.

Ora è ancora più difficile per Sebastian Vettel riaprire il Mondiale di Formula 1. Versante contrario: Lewis vede la fine a cinque GP alla fine. Ora il vantaggio sul ferrarista è aumentato.

Formula 1 Russia, la partenza: Vettel ci prova

Al semaforo verde Sebastian Vettel ci prova subito ad impensierire le Mercedes nel Gran Premio di Formula 1 a Sochi. Ma Valtteri Bottas parte bene, Lewis Hamilton un po’ meno: Seb riesce a mettere l’ala davanti, ma non basta. Sfilano le due Frecce d’Argento, poi la Ferrari del tedesco e Kimi Raikkonen. 

Inizia il duello con il primo pit stop: rientra prima Vettel, Hamilton lo fa due giri dopo. E quando torna in pista, paga la posizione. Ma dura un attimo, perché ha più motore, c’è poco da fare. La Ferrari si difende e si arrende. 

Formula 1 Russia, Vettel in lotta con Hamilton dopo la partenzaGetty Images
Formula 1 Russia, Vettel in lotta con Hamilton in partenza

Giochi di squadra

Bottas, Hamilton e Vettel che non molla. Poi ecco l’ordine di scuderia per il finlandese: lasciare la posizione al compagno di squadra in piena lotta nel Mondiale. E se spesso capita di vedere dei sorpassi facili, questa volta non è così. Bottas alza il piede, si mette fuori traiettoria, e vede Lewis sfrecciare. Non il massimo della sportività, certo, ma tutto dentro il regolamento.

Verstappen è il leader del GP: partito nelle retrovie ritarda il pit stop sino al 43esimo giro. Quando va ai box, Hamilton primo, Bottas dietro a fargli da scudiero. Finisce così, con il dominio Mercedes e la Ferrari che si deve arrendere. Ma a testa alta, con la speranza ancora di tenere aperto la lotta al titolo sino alla fine.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.