Serie A, pagelle Roma-Lazio: Pellegrini eroe per caso, Immobile è solo

La squadra giallorossa si aggiudica il derby 3-1: decisivo l'ingresso del centrocampista azzurro a partita in corso, che segna di tacco e propizia gli altri due gol.

87 condivisioni 0 commenti

di

Share

È della Roma il primo derby della stagione i giallorossi riescono a imporsi 3-1 con le reti di Pellegrini (entrato a gara in corso per l'infortunio di Pastore e autore di una rete di tacco), Kolarov e Fazio, rendendo vano il gol del momentaneo 1-1 del solito Ciro Immobile. La Lazio paga la prova opaca di Luis Alberto e Milinkovic, così come gli errori in fase difensiva di Caceres e Strakosha, e interrompe a quattro la sua striscia di vittorie consecutive in questo campionato di Serie A.

Nel primo tempo parte meglio la Lazio (con Immobile che prova due volte il gol da cineteca sugli sviluppi di altrettanti calci d'angolo), poi però il pressing della squadra di Simone Inzaghi rallenta il ritmo e permette alla Roma di crescere, tanto da sfiorare in tre occasioni il gol (Dzeko, Pastore e Florenzi), che arriva comunque sul finire del primo tempo grazie alla magia di Pellegrini.

Nella ripresa la Lazio prova a cambiare, Inzaghi toglie uno spento Luis Alberto e Parolo per fare spazio a Correa e Badelj, passando dal 3-5-1-1 al 4-2-3-1. Immobile scalda i guanti di Olsen subito dopo, al 10', con un tiro non irresistibile. Diverso il discorso al 22', quando sradica il pallone dai piedi di Fazio a porta il risultato sull'1-1 con un gran diagonale. Quattro minuti dopo però la Roma passa di nuovo in vantaggio: calcio di punizione dal limite dell'area per fallo di Badelj su Pellegrini, del tiro se ne incarica Kolarov che calcia sul palo di Strakosha sorprendendolo e riportando di nuovo avanti la squadra di Di Francesco in questo primo derby della stagione in Serie A. A cinque minuti dal termine, poi, Fazio si fa perdonare per l'errore precedente e di testa realizza la rete del 3-1 di testa.

Serie A, le pagelle di Roma-Lazio

ROMA (4-2-3-1): Olsen 6; Santon 6,5, Manolas 6,5, Fazio 6, Kolarov 7; De Rossi 6,5 (29'st Cristante 6), Nzonzi 6,5; Florenzi 6,5 (38' Juan Jesus sv), Pastore 5,5 (36'pt Pellegrini 8), El Shaarawy 6; Dzeko 6,5. All. Eusebio Di Francesco 7.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha 5; Caceres 4,5, Acerbi 5,5, Luiz Felipe 6,5; Marusic 5,5 Parolo 6 (8'st Badelj 5), Lucas Leiva 6, Milinkovic 5, Lulic 6 (36'st Caicedo sv); Luis Alberto 4,5 (8'st Correa 6); Immobile 6,5. All. Simone Inzaghi 5.

I migliori

Pellegrini 8

Entra a freddo per un infortunio di Pastore al 36' e ne raccoglie l'eredità, sia in campo nel ruolo di trequartista, sia per il modo in cui, dopo appena 9 minuti, sblocca Roma-Lazio. Il centrocampista giallorosso va a segno al 45' con un gol di tacco che lo farà entrare nella storia del derby. Non contento, nella ripresa si guadagna la punizione del 2-1 di Kolarov e serve, sempre su calcio piazzato, l'assist del 3-1 di Fazio.

Pellegrini sblocca con il tacco la partita di Serie A, Roma-LazioGetty Image
Serie A, Pellegrini sblocca Roma-Lazio

Luiz Felipe 6,5

I suoi interventi sono sempre al limite della regolarità, ma non sbaglia mai il tempo dell'anticipo. È decisivo quando ferma in scivolata disperata Florenzi nel primo tempo e finisce in mezzo al disastro difensivo biancoceleste in occasione (pur senza particolari responsabilità) in occasione del gol di Pellegrini.

Kolarov 7

Realizza il gol del 2-1 nel derby con la specialità della casa, un calcio di punizione (e tante responsabilità di Strakosha). Per il resto ingaggia (e vince) un duello molto fisico con Marusic sulla fascia. Entra nella storia, unico insieme a Selmosson ad aver segnato in questa partita di Serie A con entrambe le maglie.

I peggiori

Luis Alberto 4,5

Non è ispirato, è troppo molle. Si vede solo in occasione dei calci piazzati a favore e, soprattutto, quando sbaglia clamorosamente da due passi su passaggio di Marusic. Lo spagnolo non riesce nemmeno a calciare in porta e sul rovesciamento di fronte la Roma per poco non segna in contropiede.

Da dimenticare il derby di Serie A Roma-Lazio per Luis AlbertoGetty Images
Serie A, per Luis Alberto un derby da dimenticare

Strakosha 5

Qualche responsabilità in occasione del primo gol (insieme a Caceres), quasi tutta sul secondo. Kolarov è uno specialista dei calci piazzati, ma lui non copre il suo palo e consente al serbo di andare a segno senza nemmeno sforzarsi troppo.

Caceres 4,5

Scelto al posto di Wallace un po' a sorpresa, l'uruguaiano parte bene, ma poi diventa protagonista in negativo in occasione del primo gol della Roma, facendosi sfuggire Pellegrini. Da quel momento perde sicurezza, commette errori di posizione banali e mette in apprensione continua i compagni di reparto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.